ACCERTAMENTI IN CORSO

Incendio all'area ex Pozzi: indagini in corso per individuare i responsabili dell'abbandono di sfalci

La relazione dei pompieri non ha chiarito se possa essersi trattato di un rogo accidentale oppure di un incendio doloso.

Incendio all'area ex Pozzi: indagini in corso per individuare i responsabili dell'abbandono di sfalci
Cronaca Corsico, 08 Settembre 2021 ore 13:41

Incendio all'area ex Pozzi: indagini in corso per individuare i responsabili dell'abbandono di sfalci.

Incendio all'area ex Pozzi: indagini in corso per individuare i responsabili dell'abbandono di sfalci

CORSICO – Sono in corso gli accertamenti per chiarire le cause dell’incendio scoppiato lunedì, verso le 18, nell’area vicino alla ex fabbrica Pozzi, struttura chiusa da decenni e in pieno degrado che sarà riqualificata grazie a un maxi finanziamento. A bruciare sono state sterpaglie e resti di alberi, sfalci e arbusti tagliati. Nulla di pericoloso, secondo la prima relazione dei vigili del fuoco intervenuti sul posto per domare le fiamme. Per fortuna, nessuno è rimasto coinvolto e non sono stati registrati feriti.

Rogo accidentale o incendio doloso?

Rimane da capire la presenza degli sfalci in quel punto verde, boschivo, e l’origine del rogo. Su questo punto la relazione dei pompieri non ha chiarito se possa essersi trattato di un rogo accidentale oppure di un incendio provocato in maniera dolosa: qualcuno potrebbe aver appiccato le fiamme intenzionalmente.

Le indagini in corso

Sulla prima questione, la presenza abusiva di sfalci in quel luogo, stanno lavorando anche gli agenti della polizia locale che “esamineranno le segnalazioni ricevute e procederanno con tutti gli accertamenti”, assicura il sindaco Stefano Martino Ventura, presente sul punto dell’incendio. Data la quantità di materiale verde trovato, non è escluso che possa trattarsi di qualche azienda specializzata in tagli e sfalci, ma saranno gli accertamenti e le indagini a chiarire ogni punto.