In gruppo al parco: denunciati cinque ragazzi ventenni

La scusa del raduno non autorizzato: "Stiamo aspettando un'amica".

In gruppo al parco: denunciati cinque ragazzi ventenni
Cronaca 18 Marzo 2020 ore 15:48

In gruppo al parco: denunciati cinque ragazzi ventenni.

In gruppo al parco: denunciati cinque ragazzi ventenni

MILANO – Proseguono i controlli della polizia finalizzati a verificare il rispetto dei divieti imposti dal Decreto del Presidente del Consiglio per il contrasto alla diffusione del covid-19, sia nelle aree pubbliche, come i parchi cittadini non recintati, che nei luoghi non aperti al pubblico.

In seguito a segnalazione di cittadini

Ieri gli agenti sono intervenuti in seguito alla chiamata al 112 di un cittadino che ha segnalato un gruppo di giovani radunati in un’area verde in piazza Vigili del Fuoco. I poliziotti del Commissariato Lambrate sono intervenuti verso le 18.30 e hanno identificato cinque ragazzi italiani che non stavano rispettando le distanze di sicurezza tra di loro, ignorando i divieti imposti per contrastare il contagio.

Indagati in stato di libertà

Il gruppetto, alla domanda su cosa ci facessero fuori casa radunati, ha risposto che stavano aspettando una loro amica. Ma aspettare gli amici non è un valido motivo per uscire di casa in questa situazione di emergenza sanitaria. Così, i giovani, una ragazza di 21 anni e quattro ragazzi di  21, 22, 23 e 25 anni, sono stati denunciati per violazione delle prescrizioni e risultano quindi indagati in stato di libertà.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste