Si sente male per la morte della moglie e in ospedale gli rubano la fede: appello per ritrovarla

Chiunque avesse informazioni, può contattare la nostra redazione.

Si sente male per la morte della moglie e in ospedale gli rubano la fede: appello per ritrovarla
Cronaca 24 Ottobre 2019 ore 09:04

Si sente male per la morte della moglie e in ospedale gli rubano la fede: appello per ritrovarla.

Si sente male per la morte della moglie e in ospedale gli rubano la fede: appello per ritrovarla

MILANO – L’appello è stato lanciato dalla figlia di un uomo distrutto dal dolore per la perdita della moglie a cui è stato sottratto anche l’ultimo ricordo materiale della donna che ha amato per 64 anni.

Al pronto soccorso del San Paolo

“La notte tra domenica e lunedì scorsi, 20 e 21 ottobre, è stata sfilata una fede dal dito di mio padre, privo di coscienza, al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Milano, a 36 ore dal funerale di mia madre – ha scritto la figlia –. Ce l’aveva al dito da 64 anni. Il valore affettivo è incalcolabile, quello economico scarso. Ci è incisa, ormai consumata, la data di nozze: 8 ottobre 1955”.

L'appello della figlia

Per il furto è stata sporta denuncia, ma la figlia sta provando a diffondere attraverso i social l’appello affinché chi l’ha rubata possa avere un briciolo di scrupolo e riconsegnarla, anche in maniera anonima. La speranza è anche di trovare qualche testimone per cercare di ricostruire la vicenda e aiutare le forze dell’ordine. “So che non servirà a nulla magari, ma se chi l’ha presa si mettesse una mano sulla coscienza potrebbe farla recapitare ai medici del pronto soccorso che sono al corrente dell’accaduto e che ringrazio per l’interessamento mostrato”.

Il simbolo di una vita passata insieme

La figlia, devastata da un lutto improvviso, prova così a consolare il padre che non ha retto alla tragica perdita della donna che amava e con cui viveva in simbiosi da oltre 60 anni. La scomparsa dell’anello, simbolo di una vita passata insieme, ha devastato ancora di più tutta la famiglia e l’anziano marito che spera ancora di poter ritrovare questo ricordo dell’adorata moglie.

Chiunque avesse informazioni, può contattare la nostra redazione: trasmetteremo alla figlia, con cui siamo in contatto, tutti gli elementi utili per aiutare il papà.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home