Giornale dei Navigli > Cronaca > Furti e spaccio di droga: gli ultimi arresti della polizia
Cronaca Naviglio grande -

Furti e spaccio di droga: gli ultimi arresti della polizia

Numerosi gli arresti, in questo ultimo week end, nelle zone corso Como e Colonne.

Furti e spaccio

Furti e spaccio di droga: gli ultimi arresti della polizia.

Furti e spaccio di droga: i primi arresti in corso Como

MILANO – Devono rispondere dell’accusa di spaccio i due uomini arrestati dai poliziotti del Commissariato Garibaldi Venezia. Il primo, un cittadino gambiano di 41 anni, era in corso Como quando è stato visto avvicinare due ragazzini per vendergli la droga. Appena si è accorto della presenza della polizia, si è dato alla fuga ma è stato subito bloccato. È stato trovato in possesso di 260 euro e durante la fuga ha gettato circa tre grammi di marijuana in una fioriera. Il secondo, 28 anni, si è dato immediatamente alla fuga alla vista degli agenti, sempre in corso Como, facendo cadere 20 grammi di marijuana durante la corsa. Fermato, è stato trovato in possesso di 250 euro, provento dell’attività di pusher.

Furto di fronte alla discoteca

Poco dopo, gli agenti hanno notato due cittadini egiziani di 20 e 23 anni che si sono avvicinati a due ragazze straniere di fronte la discoteca Tocqueville 13. Approfittando di un attimo di distrazione, uno di loro ha sfilato il cellulare dalla tracolla della vittima. I poliziotti hanno assistito alla scena e sono subito intervenuti, recuperando e restituendo il telefono alla ragazza 22enne. A seguito di perquisizione personale, il 21enne è stato anche trovato in possesso di un taglierino che teneva nella tasca destra del giubbino. È stato quindi indagato in stato di libertà per porto di oggetto atto a offendere. Entrambi, irregolari sul territorio, sono stati arrestati per furto aggravato in concorso. Hanno precedenti per reati contro il patrimonio, rapina e furto, e per reati legati sempre allo spaccio. Il 21enne, in più, è stato scarcerato da poco e sottoposto alla misura cautelare del divieto di dimora nel Comune di Milano.

Diversi arresti in zona Colonne

Altri servizi delle forze dell’ordine sono stati svolti anche alle colonne di San Lorenzo. Gli agenti della Squadra Mobile hanno notato un 27enne, cittadino marocchino, chinarsi vicino un’auto parcheggiata in via Celestino IV e prendere qualcosa nascosto sotto uno pneumatico. L’uomo, percorrendo corso di Porta Ticinese, giunto in via Gian Giacomo Mora, ha incontrato un ragazzo italiano che lo attendeva e gli ha consegnato quanto raccolto poco prima in cambio di 50 euro. Gli agenti hanno fermato l’acquirente con 0,7 grammi di cocaina e immediatamente hanno bloccato lo spacciatore, trovato in possesso della banconota frutto dello scambio e altri 160 euro in contanti. È finito in manette con l’accusa di spaccio.

Non è tutto. Sempre in prossimità delle colonne di San Lorenzo, i poliziotti hanno notato un egiziano di 19 anni che avvicinava i passanti pronunciando frasi, senza che qualcuno rispondesse. Poco dopo, un giovane ragazzo dell’est si è fermato e, dopo un breve dialogo, gli ha consegnato 20 euro in cambio di un pezzo di hashish del peso di un grammo. I poliziotti hanno arrestato per spaccio il 19enne; l’acquirente, un rumeno di 29 anni, è stato sanzionato amministrativamente.

Prosegue la lotta a furti e spaccio

Un altro arresto è avvenuto sempre alle colonne di San Lorenzo: il personale del Commissariato Centro ha notato un uomo, cittadino egiziano 19enne, che ha avvicinato una coppia e dopo aver parlato con loro per qualche attimo, in particolare con il ragazzo, 29enne italiano, lo ha invitato a seguirlo all’interno del parco di piazza Vetra, mentre la ragazza restava in attesa nel piazzale delle Colonne di San Lorenzo. Giunti in piazza Vetra, il magrebino si è avvicinato a due suoi connazionali, che erano seduti su una panchina. Tutti e tre si sono cosi avvicinati al ragazzo e il 19enne gli ha ceduto qualcosa in cambio di denaro.

Terminato lo scambio è stato subito arrestato per spaccio di droga. L’acquirente aveva appena acquistato dell’hashish del peso di 0.6 grammi circa. A seguito della perquisizione personale a carico del cittadino egiziano di 19 anni sono stati trovati 95 euro e nella manica sinistra del giubbotto nascondeva un involucro di hashish di 1.85 grammi. L’amico connazionale, non ancora 18enne, è stato invece trovato in possesso della somma in contanti di 30 euro: è stato indagato in stato di libertà per il reato di spaccio di sostanza stupefacente in concorso e per resistenza a pubblico ufficiale in quanto ha insultato e spintonato i poliziotti.

Furti e spaccio: sanzionati anche gli acquirenti

In ultimo, sempre alle colonne di San Lorenzo, un cittadino tunisino, 19enne, ha avvicinato una coppia di ragazze alle quali ha proposto della droga. Una delle due ragazze italiane 27enne ha accettato di acquistare la sostanza, il 19enne si è avvicinato a un altro connazionale e coetaneo che lo attendeva a pochi metri e che gli ha dato la sostanza, 0,5 grammi di hashish, poi ceduta alla ragazza (sanzionata amministrativamente). I due sono stati trovati con 105 euro in tutto. Sono stati arrestati anche loro per spaccio.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente