Giornale dei Navigli > Cronaca > Finti riparatori di elettrodomestici truffavano i clienti: denunciati
Cronaca Naviglio grande -

Finti riparatori di elettrodomestici truffavano i clienti: denunciati

I due impostori si mostravano molto gentili con i clienti che contattavano telefonicamente il numero.

finti riparatori elettrodomestici

Finti riparatori di elettrodomestici truffavano i clienti: denunciati.

Finti riparatori di elettrodomestici truffavano i clienti: denunciati

MILANO – Sono indagati in stato di libertà i due cittadini rumeni che hanno creato un finto servizio di riparazione elettrodomestici con cui truffavano la gente.

Una società e un numero di telefono su internet

L’indagine, condotta dai poliziotti del Commissariato Comasina, è iniziata a seguito della presentazione di una denuncia, grazie alla quale si è scoperto che non si trattava di un episodio isolato, ma di un numero imprecisato di truffe commesse dai due uomini di 26 e 39 anni. Avevano costituito una società, comunicando su internet il riferimento di un punto di assistenza tecnica, chiamato “Assistenza s.r.l.”, contattabile al numero 02.40701533, per la riparazione di grandi elettrodomestici come lavatrici, lavastoviglie e frigoriferi.

Come operavano

I due impostori si mostravano molto gentili con i clienti che contattavano telefonicamente il numero e garantivano interventi in giornata a chi aveva urgente necessità di assistenza per un elettrodomestico guasto. I due si recavano a casa delle vittime dove simulavano gli interventi tecnici, segnalando inoltre la necessità della sostituzione di un pezzo. In occasione del primo appuntamento pretendevano l’anticipo del pagamento in contanti per l’ uscita, e per il costo del pezzo di ricambio, rilasciando una fattura riconducibile alla loro ditta. Dopo il primo incontro, tuttavia, non ritornavano più presso l’abitazione delle vittime per effettuare le riparazioni concordate e prendevano tempo anche al telefono quando i clienti cominciavano a chiamarli.

Cinque denunce e tanti casi da accertare

L’attività investigativa condotta dai poliziotti del Commissariato Comasina ha permesso di accertare cinque casi in cui le vittime hanno presentato denuncia ed effettuato riconoscimenti fotografici, consentendo alla polizia di porre fine alla truffa. Sono state inoltre individuate, sullo stesso sito internet della società, decine di recensioni negative sull’attività della s.r.l. cui potrebbero corrispondere altrettanti casi di truffa. Su queste saranno effettuati altri accertamenti.

Sostieni Il Giornale dei Navigli 
Clicca il bottone  e scegli il tuo contributo, grazie!

L’emergenza sanitaria ed economica ha colpito tutti.

Anche quelli come noi che da 20 anni offrono un’informazione gratuita grazie alla raccolta pubblicitaria.

Crediamo che l’informazione locale debba continuare ad essere puntuale, autorevole, libera e accessibile a tutti. Per farlo, in questo periodo incerto, ci serve il vostro aiuto concreto.

Grazie per quello che potrete fare voi lettori e grazie a tutti i partner commerciali che continuano ad investire sui nostri prodotti editoriali.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente