Finisce ai domiciliari il rapinatore maldestro

Grazie ad approfondimenti investigativi portati a termine dai militari di Rozzano che sono riusciti a ricondurre all’indiziato le gravi accuse di tentata rapina.

Finisce ai domiciliari il rapinatore maldestro
Cronaca 10 Febbraio 2018 ore 16:26

ROZZANO – Aveva provato a rapinare il Bar Ciao 2 in via Cassino Scanasio al 49, a metà gennaio, ma era andata male al rapinatore maldestro. Si era introdotto armato di una pistola, una scacciacani, ma il proprietario del locale non si era lasciato intimidire: era saltato giù dal bancone e lo aveva disarmato, rincorrendolo, poi, anche fuori dal locale. Lo aveva ferito, ma anche il giovane cinese di 26 anni aveva rimediato una botta alla spalla.

Le indagini dei carabinieri

Per il rapinatore senza mestiere era scattata la denuncia a piede libero, ma ora il 36enne è finito agli arresti domiciliari. Come si è arrivati al provvedimento? Grazie ad approfondimenti investigativi portati a termine dai militari di Rozzano che sono riusciti a ricondurre all’indiziato le gravi accuse di tentata rapina. Hanno interrogato il ladro e diversi testimoni. Risultato: restrizione ai domiciliari per il rozzanese.

Francesca Grillo