Cronaca
sulla Vigevanese

Finge di stare male per evitare il controllo degli agenti: al volante dopo aver assunto droghe

Per evitare gli accertamenti degli agenti ha raccontato di avere un malore fingendo crisi epilettiche.

Finge di stare male per evitare il controllo degli agenti: al volante dopo aver assunto droghe
Cronaca Trezzano, 31 Marzo 2022 ore 10:13

Dopo averlo fermato gli agenti non sono cascati nel tranello e si sono insospettiti. I test tossicologici in ospedale infatti hanno confermato che il 40enne dopo aver assunto cocaina e fumato marijuana  si era messo pericolosamente al volante della macchina.

Al volante dopo aver assunto droghe

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Gli agenti hanno capito subito che qualcosa non andava. Quando hanno notato l'uomo, 40enne italiano, al volante della sua auto, lungo la strada Vigevanese, si sono avvicinati per controllare la situazione.

La finta crisi epilettica

L'uomo, alla vista degli agenti, ha iniziato a dimenarsi, in preda a crisi epilettiche. Ma era tutto inventato, una strategia messa in atto per cercare di sfuggire al controllo degli agenti. Gli uomini guidati dal comandante Antonio Festa si sono insospettiti e, dopo aver aspettato l'arrivo dell'ambulanza, hanno chiesto all'ospedale dove l'uomo era stato portato per i controlli di avere gli esiti dei test tossicologici, per indagare eventuali presenze di sostanze stupefacenti assunte dall'uomo prima di mettersi alla guida della sua auto.

I controlli dei vigili in ospedale hanno svelato l'imbroglio

L'intuizione era corretta: i test hanno confermato che il 40enne aveva assunto cocaina e fumato marijuana e si è messo pericolosamente al volante della macchina. Poi, per evitare gli accertamenti, ha raccontato di avere un malore, fingendo crisi epilettiche.

Denunciato e patente ritirata

L'uomo è stato denunciato dalla polizia locale trezzanese e dovrà rispondere dell'accusa di guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. La patente gli è stata ritirata e l'auto sequestrata.