Cronaca
già processato

Fattorino di Corsico consegnava droga con il furgone del corriere: arrestato dalla pl di Buccinasco

Gli agenti lo hanno seguito fino a quando l’uomo ha incontrato il suo cliente, a Cesano Boscone. Poi la perquisizione nell'abitazione a Corsico.

Fattorino di Corsico consegnava droga con il furgone del corriere: arrestato dalla pl di Buccinasco
Cronaca Buccinasco, 09 Febbraio 2022 ore 12:39

Fattorino di Corsico consegnava droga con il furgone del corriere: arrestato dalla pl di Buccinasco.

Fattorino di Corsico consegnava droga con il furgone del corriere: arrestato dalla pl di Buccinasco

BUCCINASCO – Un “corriere espresso” di cocaina, hashish e marijuana. Vestito da lavoro, a bordo del furgone delle consegne di un noto corriere, il 39enne, italiano, di Corsico, approfittava del suo lavoro “ufficiale” di fattorino per portare le dosi di droga ai clienti.

I controlli della Polizia Locale di Buccinasco

Le indagini della polizia locale di Buccinasco sono partite da una serie di controlli sugli acquirenti delle dosi, effettuati nei giorni scorsi. Mettendo insieme tutti gli approfondimenti, gli uomini del comandante Gianluca Sivieri sono riusciti a individuare lo spacciatore che riforniva i clienti di tutto il sud ovest milanese, girando a bordo del furgoncino del lavoro.

Bloccato a Cesano Boscone e poi la perquisizione a Corsico

Gli agenti lo hanno seguito fino a quando l’uomo ha incontrato il suo cliente, a Cesano Boscone. Lo hanno bloccato, trovandolo in possesso di 15 dosi di cocaina, alcune centinaia di euro e di uno smartphone su cui i clienti lo cercavano con insistenza. La perquisizione è stata estesa alla sua abitazione, a Corsico, dove vive con la famiglia. La polizia locale ha trovato altra droga, in particolare hashish e marijuana pronta per essere suddivisa in dosi, oltre a un bilancino di precisione e al materiale per il confezionamento della sostanza.

Il commento del sindaco

Il 39enne, su cui pendevano già diversi precedenti per spaccio, è stato arrestato e processato. Durante l’udienza per direttissima, l’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il giudice ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di firma. “Si tratta del quarto arresto operato nelle ultime settimane dalla polizia locale – commenta il sindaco Rino Pruiti – che ancora una volta si dimostra attenta a tutte le esigenze del territorio e esprime particolari competenze investigative e di intervento anche in situazioni complesse”.