Menu
Cerca
CENTRO ACCOGLIENZA A CORSICO

Ex stazione ferroviaria, polemica di FdI: “No al centro di accoglienza”

La replica del sindaco Ventura: "Un bene per la nostra città la presenza della Fondazione che gestirà la struttura". E si parla anche di polizia locale.

Ex stazione ferroviaria, polemica di FdI: “No al centro di accoglienza”
Cronaca Corsico, 27 Febbraio 2021 ore 09:37

Ex stazione ferroviaria, polemica di FdI: “No al centro di accoglienza”.

Ex stazione ferroviaria, polemica di FdI: “No al centro di accoglienza”

CORSICO – Polemiche sulla conversione dell’ex stazione ferroviaria di via Gramsci. Un bene demaniale di proprietà di FS, affidata alla Fondazione San Francesco di Milano per le proprie attività.

La nota di Fratelli d’Italia

Il consigliere di Fratelli d’Italia Antonio Saccinto ha fatto un sopralluogo e, in sinergia con il suo gruppo consiliare, scritto una nota: “Abbiamo chiesto in maniera ufficiale al sindaco di essere aggiornati sulla apertura del centro d’accoglienza a Corsico presso la vecchia stazione dei treni, un bene privato affidato a una onlus che si occupa di accoglienza migranti. Di certo non può da un giorno all’altro essere trasformata nella destinazione d’uso in maniera autonoma, quindi il Comune di Corsico deve essere a conoscenza delle finalità dei lavori di ristrutturazione”.

Saccinto: “Un centro d’accoglienza sul territorio ci sembra veramente eccessivo”

Secondo Saccinto, il sindaco “anche in Consiglio Comunale è rimasto molto vago, facendo capire che non ne sa molto ma che faranno attività sociale. Sociale vuol dire tutto e niente, abbiamo quindi chiesto al sindaco di convocare il soggetto e informarsi per poi informare la cittadinanza su cosa ci sarà lì. Noi pensiamo che Corsico abbia già fin troppi problemi da risolvere e che “caricare” troppo in un tessuto sociale già a rischio sia errato, in quanto potrebbe dare ancora più problematiche alla città – chiedono da Fratelli d’Italia –. Inoltre, abbiamo purtroppo anche la nostra polizia locale ridotta nel numero ai minimi storici e avere anche un centro d’accoglienza sul territorio ci sembra veramente eccessivo, anzi cogliamo l’occasione per chiedere di velocizzare al più presto l’assunzione di nuovi agenti che possano garantire maggior sicurezza sul territorio”.

Il sindaco Stefano Ventura replica

“Ci sono tre aspetti da tenere presenti. Il primo è che il vecchio edificio era spesso occupato abusivamente e il suo stato di abbandono favoriva azioni illegali. Quindi è un bene, per la nostra città, che la Fondazione San Francesco stia investendo sulla ex stazione ferroviaria. Inoltre, ci riferiamo a una proprietà privata. Però – precisa Ventura – porteremo all’attenzione della Fondazione milanese le criticità sociali del nostro territorio e di molti cittadini corsichesi. La prossima settimana, come avevo anticipato nel corso dell’ultimo Consiglio comunale proprio rispondendo a un’interrogazione di FdI, i tecnici comunali e quelli della onlus si incontreranno per valutare insieme i dettagli del permesso di costruire convenzionato. Dal punto di vista della sicurezza e della polizia locale, vorrei evidenziare che abbiamo ereditato un comando con un organico ridotto all’osso – conclude il sindaco –. Ma già nelle prossime settimane pubblicheremo, nonostante il covid, dei bandi di concorso per assumere quattro nuovi agenti. A breve entrerà in servizio anche un nuovo ufficiale”

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli