Giornale dei Navigli > Cronaca > Epidemia di scabbia alla Pontirolo, 13 ospiti in quarantena
Cronaca Buccinasco -

Epidemia di scabbia alla Pontirolo, 13 ospiti in quarantena

ATS non ha rilevato criticità nella struttura. Il contagio potrebbe essere partito da qualche famigliare in visita.

Epidemia scabbia Pontirolo

Epidemia di scabbia alla Pontirolo, 13 ospiti in quarantena.

Epidemia di scabbia alla Pontirolo, 13 ospiti in quarantena

ASSAGO – La preoccupazione, soprattutto nei famigliari dei pazienti contagiati, è tanta. Il primo caso di contagio si è verificato circa una settimana fa, ma nulla è trapelato finché una nostra telefonata ieri mattina al presidente (attualmente in carica, si attendono le nuove elezioni dei vertici) della Fondazione Pontirolo, Francesco Magisano, non ha potuto fare altro che confermare l’epidemia e, solo a questo punto, diffondere la notizia.

Tredici ospiti risultati positivi alla scabbia

Tredici pazienti ospiti della Pontirolo sono risultati positivi alla scabbia. Una malattia che si trasmette con il contatto fisico, che provoca rigonfiamenti alla cute, e causa fastidiosi pruriti. L’unico dato certo, afferma Magisano, è che Ats, interpellata come da prassi immediatamente, non ha rilevato criticità nella struttura e non si sono verificati episodi di contagio tra il personale della cooperativa Elleuno che gestisce gli ospiti. Circa sessanta vivono alla Pontirolo, a cui si aggiungono cinquanta addetti del personale.

Ats non ha trovato criticità nella struttura, possibile sia partito il contagio da qualche familiare

Il contagio, quindi, potrebbe essere partito da qualche famigliare in visita, ma la conferma è difficile averla. La Pontirolo ha attivato la quarantena per i pazienti contagiati e li ha sottoposti a cura con pomate, un trattamento che durerà alcuni giorni. Profilassi anche per i pazienti non infetti che devono assumere a scopo preventivo una pastiglia. Almeno per ora, nessuno dei contagiati si trova in condizioni critiche: l’infestazione dell’acaro della scabbia è stata presa in tempo. Una malattia che si diffonde soprattutto in vita di comunità, come le scuole e le case di riposo.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente