Giornale dei Navigli > Cronaca > Droga nascosta nel mobile del bagno: arrestato spacciatore
Cronaca Naviglio grande -

Droga nascosta nel mobile del bagno: arrestato spacciatore

In manette è finito un 44enne italiano, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

droga arrestato spacciatore

Droga nascosta nel mobile del bagno: arrestato spacciatore.

Droga nascosta nel mobile del bagno: arrestato spacciatore

MILANO – Un altro arresto della polizia per spaccio. In manette, lunedì pomeriggio, è finito un 44enne italiano, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Lo spacciatore fermato dagli agenti del Commissariato Scalo Romana

Gli agenti della volante del Commissariato Scalo Romana, in servizio per il contrasto dello spaccio, mentre attraversavano piazzale Bonomelli, hanno fermato un uomo dopo averlo sorpreso cedere una dose di cocaina in un parco a un cliente.

La perquisizione dell’abitazione

I poliziotti hanno quindi deciso di perquisire anche la sua abitazione, in via Palmieri. Dentro, l’uomo nascondeva 92 grammi di cocaina in un sacchetto di plastica trasparente, custodito all’interno di un cassetto del mobile del bagno. In più, aveva un bilancino di precisione per pesare e confezionare le dosi e 455 euro in banconote di piccolo taglio, nascoste in un bicchiere su una mensola in soggiorno. Gli approfondimenti hanno consentito di fare luce sui numerosi precedenti di polizia in materia di stupefacenti a carico del 44enne. L’uomo è stato arrestato e dovrà rispondere dell’accusa di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

droga arrestato spacciatore

Sostieni Il Giornale dei Navigli 
Clicca il bottone  e scegli il tuo contributo, grazie!

 Perchè questa richiesta

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente