Droga e armi: bande di minorenni controllate in metropolitana

Troppi atti di vandalismo e inciviltà segnalati dagli abitanti della zona e dai passeggeri della metropolitana in zona Garibaldi.

Droga e armi: bande di minorenni controllate in metropolitana
Cronaca 08 Settembre 2020 ore 10:01

Droga e armi: bande di minorenni controllate in metropolitana.

Droga e armi: bande di minorenni controllate in metropolitana

MILANO – Troppi atti di vandalismo e inciviltà segnalati dagli abitanti della zona e dai passeggeri della metropolitana in zona Garibaldi, a Milano. Per questo, la polizia ha svolto negli ultimi giorni dei servizi di controllo straordinario del territorio, finalizzati proprio a prevenire i reati commessi da gruppi di ragazzini.

Controlli in metro

I poliziotti dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, in sinergia con gli agenti del III Reparto Mobile di Milano e delle Unità Cinofile della Questura, hanno effettuato controlli a persone e gruppi di giovani provenienti da Gessate e zone limitrofe, in arrivo a Milano per trascorrere le serate nella zona della movida meneghina. Gli agenti hanno effettuato accertamenti e identificato 261 persone, di cui 25 risultate con precedenti di polizia.

Oltre 250 controllati

I poliziotti hanno inoltre trovato un grinder, uno strumento per la triturazione della droga, e sequestrato a carico di ignoti un coltello a serramanico. Durante il controllo straordinario, i poliziotti hanno inoltre indagato in stato di libertà quattro ragazzi minorenni per possesso di arma da taglio e per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti: avevano due coltelli, martelletti frangi vetro e 9,3 grammi di marijuana suddivisa in varie dosi. Inoltre, sono state sequestrate sei bottiglie di superalcolici che i giovanissimi si portavano dietro.

Controlli anche da parte di Atm

Sempre nel corso dello stesso servizio, un ragazzo minorenne italiano è stato indagato in stato di libertà per resistenza, minaccia e oltraggio a Pubblico Ufficiale, mentre un altro minore straniero è stato indagato in stato di libertà per possesso di arma da sparo: in tasca, nascondeva una pistola tipo softair, riproduzione di una Glock, priva di tappo rosso. Infine, gli agenti della polizia hanno contestato 10 violazioni amministrative per mancato uso della mascherina, per un importo totale di 2.800 euro (se pagati in cinque giorni, diventano 4mila se versati dopo). Il personale Atm ha infine contestato 114 violazioni amministrative ad altrettante persone che viaggiavano senza biglietto.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home