Menu
Cerca

Dopo incidente fugge dalla Polizia: “Andavo dall’amante”

Dopo un tamponamento l'abbiatense è scappato per tenere nascosta la tresca alla fidanzata.

Dopo incidente fugge dalla Polizia: “Andavo dall’amante”
Cronaca Sud Milano, 06 Febbraio 2021 ore 14:52

Dopo incidente fugge dalla Polizia: “Andavo dall’amante”.

Dopo incidente fugge dalla Polizia: “Andavo dall’amante”

ABBIATEGRASSO - Provoca un tamponamento e, invece di fermarsi, ingrana la retromarcia e si dà alla fuga. Il motivo? Qualcosa di inconfessabile, da nascondere: aveva preso in prestito l’auto della propria compagna per andare a trovare l’amante. E se si fosse fermato per la constatazione amichevole la sua tresca sarebbe stata scoperta. E’ la surreale vicenda che ha avuto come protagonista un 32enne di Abbiategrasso, come raccontato dai nostri colleghi di primamilanoovest.

L’incidente ad Abbiategrasso e la fuga

Tutto è iniziato proprio ad Abbiategrasso lo scorso lunedì mattina, con il tamponamento di un 65enne di Vigevano. L’abbiatense si è dato alla fuga di gran carriera, mentre il tamponato ha allertato i carabinieri e ha provato a intercettare la vettura che aveva provocato l’incidente. Risolutivo è stato alla fine l’intervento della Polizia locale di Vigevano, dove il 32enne era nel frattempo arrivato con la sua fuga. Una pattuglia era impegnata in controlli all’altezza del ponte sul Ticino ed ha notato le ammaccature nella parte anteriore della Citroen.

Fermato a Vigevano

Inizialmente il 32enne si è tuttavia rifiutato di fermarsi ed ha proseguito la sua corsa a velocità elevata, compiendo diverse manovre azzardate lungo viale Industria. E’ stato alla fine fermato solo all’altezza del cinema Arlecchino, dopo avere anche urtato una siepe e danneggiato ulteriormente la vettura. E’ stato a quel punto che, interpellato dagli agenti per il suo bizzarro e pericoloso comportamento, il 32enne si è giustificato spiegando che voleva tenere nascosta alla sua compagna la sua fuga d’amore.

Gli accertamenti della Polizia locale

Gli agenti di Vigevano hanno presto scoperto che la revisione della vettura era scaduta, ma soprattutto hanno verificato che l’uomo è un pregiudicato con parecchi precedenti. Ed hanno quindi effettuato tutti gli accertamenti del caso, per capire se dietro la storia dell’amante l’uomo non stesse nascondendo altre attività ancor meno lecite. E invece, la sua versione ha retto. Dopo un pomeriggio in comando, è stato lasciato libero di tornare a casa. Con l’auto danneggiata, diverse sanzioni amministrative, parecchi punti in meno sulla patente e… molto di cui parlare con la compagna.