Menu
Cerca

Distruggono un bosco per rubare la legna pregiata: fermati dalla Forestale

Il gruppo aveva pensato di spogliare il bosco dei suoi esemplari per prelevarne la legna pregiata e commercializzarla.

Distruggono un bosco per rubare la legna pregiata: fermati dalla Forestale
Cronaca 27 Febbraio 2018 ore 18:51

Distruggono un bosco per rubare la legna pregiata: fermati dalla Forestale.

Distruggono un bosco per rubare la legna pregiata: fermati dalla Forestale

RESCALDINA – Avviene a pochi passi dal nostro territorio, anch’esso vittima negli anni di speculazioni di ogni sorta. Stavano distruggendo un bosco i delinquenti fermati dal reparto della Forestale dei carabinieri di Garbagnate Milanese. I militari hanno notato dei lavori in corso in una vasta area verde e hanno proceduto al controllo. Risultato: diverse irregolarità emerse e violazioni anche di natura penale.

Un cantiere “fai da te”

Il gruppo fermato aveva posizionato 1.500 metri di recinzione e preparato una pista carrabile all’interno di un bosco, nel comune di Rescaldina, con evidenti danneggiamenti. Non è tutto: i delinquenti avevano già abbattuto 40 piante ad alto fusto, delle specie autoctone tra cui alcuni castagni, di particolare rilievo non solo ambientale ma anche paesaggistico dell’area. Il gruppo aveva pensato di spogliare il bosco dei suoi esemplari per prelevarne la legna pregiata e commercializzarla.

Sotto sequesto 4,5 ettari di terreno

I militari hanno messo sotto sequestro 4,5 ettari di terreno e il legname presente. L’amministratore della ditta proprietaria del fondo e committente dei lavori è stato denunciato a piede libero per abuso edilizio, violazione del vincolo paesaggistico, deturpamento di bellezze naturali e distruzione di habitat in un sito protetto.

Francesca Grillo