VANDALI IN AZIONE

Devastato ambulatorio a Lacchiarella, il sindaco: "Incivili imbecilli"

"L'Amministrazione Comunale che rappresento non lascerà impuniti tali atti".

Devastato ambulatorio a Lacchiarella, il sindaco: "Incivili imbecilli"
Cronaca Rozzano, 05 Maggio 2021 ore 13:31

Devastato ambulatorio a Lacchiarella, il sindaco: "Incivili imbecilli".

Devastato ambulatorio a Lacchiarella, il sindaco: "Incivili imbecilli"

LACCHIARELLA – Dure parole di condanna da parte del sindaco Antonella Violi sull’atto di vandalismo avvenuto a Villamaggiore.

La devastazione

Qui, qualcuno ha devastato un ambulatorio, preso a calci e pugni le porte fino a fracassarle. Poi i vandali si sono accaniti sui lettini, le sedie e il soffitto, devastando tutto. “Quale sia il divertimento per questi incivili imbecilli che vandalizzano beni pubblici proprio non si capisce – il messaggio del sindaco Violi –. Le fotografie che vedete non hanno bisogno di essere commentate.

3 foto Sfoglia la gallery

Quanto costeranno questi danni ai lacchiarellesi?

Quanto costeranno questi danni ai lacchiarellesi, comprese le famiglie degli imbecilli? Sono contente di utilizzare le tasse per riparare gli scempi compiuti nei confronti del patrimonio pubblico dai loro figli? Risorse che vengono impiegate per ripristinare i danni causati anziché essere impiegate per progetti sociali e per aiutare le famiglie in difficoltà. Naturalmente faremo tutti i necessari approfondimenti ma quello che si chiede è di implementare il senso civico e di educare i propri figli al rispetto del bene collettivo – aggiunge Violi –.

"L'amministrazione comunale non lascerà imputi questi atti"

Gli autori di questi gesti, oltre a essere incivili, si posizionano pericolosamente nella delicatissima linea fra bullismo e aggressività. L'Amministrazione Comunale che rappresento non lascerà impuniti tali atti che non fanno onore a chi li compie e penalizzano l'intera comunità”. Tanti i commenti di condanna per il gesto, a cui si aggiungono diverse segnalazioni dei cittadini che lamentano la presenza di numerosi gruppi di ragazzini nella zona che “creano assembramenti, spesso senza mascherina, consumano cibi e bevande e lasciano tutta l’immondizia per terra. Dove sono le famiglie di questi incivili?”.