Giornale dei Navigli > Cronaca > Degrado e allagamenti in via Treves, Aler: “Unica soluzione il trasloco”. FOTO e VIDEO
Cronaca Trezzano -

Degrado e allagamenti in via Treves, Aler: “Unica soluzione il trasloco”. FOTO e VIDEO

Esasperati i residenti, costretti a vivere tra infiltrazioni e acqua in casa, ma per Aler non si può intervenire velocemente.

Degrado via Treves aler trasloco

Degrado e allagamenti in via Treves, Aler: “Unica soluzione il trasloco”.

Degrado e allagamenti in via Treves, Aler: “Unica soluzione il trasloco”

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Una risposta che ferisce, avvelena, preoccupa. I residenti di via Treves sono ancora in balia delle solite condizioni, il triste degrado a cui sono costretti da anni, nonostante le continue battaglie per far valere un diritto essenziale: vivere in un ambiente sano, dignitoso.

 

La risposta di Aler alle richieste di intervento

Aler ha risposto alla lettera inviata dal consigliere del Movimento Cinque Stelle Nicola Di Marco che nei mesi scorsi si era schierato dalla parte dei cittadini per chiedere ad Aler un intervento urgente. Così come il sindaco Fabio Bottero che aveva fatto la stessa richiesta, coinvolgendo anche i responsabili del sistema fognario. Uno dei tanti problemi che vivono gli inquilini, infatti, è l’allagamento continuo che si crea appena cade la pioggia.

LEGGI ANCHE:  Muffa, infiltrazioni e acqua dai sanitari. Otto anni di disagi per via Treves VIDEO

Gli allagamenti e le conseguenze

Tombini che vomitano acqua scura e sanitari in casa che si trasformano in geyser. Ma anche muffa, infiltrazioni, pareti che si sgretolano. Condizioni invivibili, soprattutto per chi già soffre di patologie. Da Aler è arrivata una risposta, ma non accontenta i residenti, anzi. “Il fenomeno – degli allagamenti – non è legato alla presenza di terra nei tombini ma deriva dall’incapacità del sistema fognario pubblico di ricevere le acque chiare e scure dei fabbricati dei quartieri, molti dei quali privati e che, costruiti anni fa, scaricano alla fognatura entrambe le acque. Le verifiche effettuate, che hanno previsto la realizzazione di due videoispezioni, hanno evidenziato come il dimensionamento del tratto fognario principale, sulla via Treves, non sia calibrato per accogliere la portata di acqua che vi affluisce soprattutto in occasione di eventi meteorici straordinari. Risulta invece corretta la pendenza che consente, in condizioni normali, di far defluire le acque”.

SFOGLIA LA GALLERY:

Brutte notizie per gli inquilini:”Unica soluzione il trasloco”

E prosegue: “Nell’analizzare con il Comune e con il Cap le risultanze delle verifiche effettuate, si è condiviso come la problematica possa essere risolta solo con un intervento straordinario che non è possibile realizzare in tempi brevi”. Brutte notizie, quindi, per gli inquilini. “Unica soluzione – precisa Aler – per evitare ulteriori disagi, è di avviare la mobilità verso altri alloggi Aler che verrà proposta ai residenti”. Avviliti ed esasperati i residenti: “Solo ora si scopre che il sistema non va bene? E le muffe? Le infiltrazioni? I cavi bagnati, le finestre che cedono? L’unica soluzione che propongono è di traslocare, dopo anni che siamo qui, dove paghiamo regolare affitto, dove abbiamo costruito le nostre vite e fatto progetti. Siamo senza parole”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente