Giornale dei Navigli > Cronaca > Coppia rapinava ragazze minacciandole con un coltello: arrestati VIDEO
Cronaca Naviglio grande -

Coppia rapinava ragazze minacciandole con un coltello: arrestati VIDEO

Almeno tre gli episodi di violenza, il metodo era sempre lo stesso: l'uomo aggrediva e la donna faceva da palo

coppia arrestata

Coppia rapinava ragazze minacciandole con un coltello: arrestati

Coppia rapinava ragazze minacciandole con un coltello: arrestati

MILANO – Sono ritenuti responsabili di tre rapine aggravate commesse il 19, 21 e 22 febbraio.

Il primo episodio

Si tratta di un italiano, A.D. pluripregiudicato 45enne, e di una cittadina rumena, C.R. anche lei pluripregiudicata 47enne. L’attività investigativa condotta dagli agenti della Squadra Mobile è nata dopo l’aggressione avvenuta la notte del 19 febbraio, quando una ragazza italiana di 23 anni è stata rapinata dalla coppia mentre rincasava in via San Vittore. L’uomo l’ha spinta all’interno dell’ascensore e la donna, che faceva da palo, teneva la porta aperta aspettando il complice. Alla vittima, minacciata con un coltello, erano stati rubati il cellulare, un orologio, un braccialetto e il portafoglio con il bancomat del quale, con violenza, i due erano riusciti a ottenere il codice pin dalla vittima terrorizzata.

Le indagini

Gli accertamenti sono partiti subito, tracciando i movimenti della carta: i poliziotti hanno infatti individuato gli sportelli bancari utilizzati per i prelievi e un bar in zona San Siro dove i malviventi, subito dopo la rapina, hanno mangiato e comprato delle sigarette. Con la stessa carta di pagamento, inoltre, i due hanno pagato la corsa di un taxi, consentendo così ai poliziotti di tracciare il tragitto percorso. Acquisite le telecamere dei vari sistemi di videosorveglianza pubblici e privati, gli agenti della Squadra Mobile sono riusciti a ottenere un primo profilo dei rapinatori.

La reiterazione

Due giorni dopo, il 21 febbraio, un’analoga situazione ha visto vittima una ragazza italiana di 26 anni. Mentre entrava nei box del proprio palazzo in via Anguissola, la donna si era accorta di una coppia che, sulla strada, aspettava che qualcuno aprisse il cancello per potervi accedere. La vittima ha chiesto ai due chi fossero, avvisandoli che non sarebbero potuti entrare all’interno del palazzo. Ma la coppia ha risposto risentita, per “essere scambiata per malviventi”, hanno risposto alla giovane. Ma appena la ragazza è scesa nei box, l’uomo l’ha seguita e minacciata con un coltello, portandole via la borsa e i gioielli che indossava. Il 22 febbraio, invece, la vittima dei due rapinatori è stato un cittadino italiano di 44 anni, custode di un garage coperto in zona Sempione. Intorno alle 22.30, si è presentato al cancello del garage il rapinatore, con la scusa di dover ritirare la propria auto. È riuscito a entrare e ha iniziato ad aggredire il custode con schiaffi e spinte, fino a puntargli il coltello alla gola. La donna è entrata poco dopo e ha aiutato il compagno a rubare soldi e portafoglio della vittima.

L’individuazione dei colpevoli

Anche in questo caso i poliziotti hanno acquisito velocemente i filmati delle telecamere del sistema di videosorveglianza interna al garage e, dopo la visione, hanno accertato che gli autori erano gli stessi delle rapine consumate nei giorni precedenti. Gli agenti della sezione Falchi della Squadra Mobile da tempo stavano lavorando, d’intesa con la Procura di Milano, alla raccolta degli elementi per incastrare la coppia. I poliziotti hanno incrociato dati e testimonianze, raccolte anche in occasione di altri episodi dove i due indossavano gli stessi abiti utilizzati per le rapine. In più, la donna conservava ancora un braccialetto rubato a una delle vittime. La coppia è stata arrestata: l’uomo è stato rintracciato nella propria abitazione, mentre la donna, dopo una serrata ricerca, è stata trovata in zona via Abbiati, ospite di un noto pregiudicato.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente