Menu
Cerca
SICUREZZA

Controlli della Polizia ferroviaria: accertamenti su 23.500 persone in una settimana

Gli agenti della Polfer hanno inoltre arrestato un uomo di 42 anni per spaccio.

Controlli della Polizia ferroviaria: accertamenti su 23.500 persone in una settimana
Cronaca Naviglio grande, 04 Marzo 2021 ore 11:22

Controlli della Polizia ferroviaria: accertamenti su 23.500 persone in una settimana.

Controlli della Polizia ferroviaria: accertamenti su 23.500 persone in una settimana

MILANO – Due persone arrestate, 43 indagate, oltre 23.500 persone controllate; 625 servizi di vigilanza negli scali ferroviari e 228 a bordo treno, per un totale di 532 convogli presenziati. E ancora, 37 servizi antiborseggio, 2 minori rintracciati, 22 contravvenzioni elevate ai sensi del Regolamento Polizia Ferroviaria e 12 sanzioni al codice della strada.

Sicurezza

Questo il bilancio dell’attività del personale del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Lombardia, nella scorsa settimana, effettuata all’interno delle stazioni milanesi e sui treni per garantire la sicurezza dei viaggiatori, al fine di prevenire e contrastare reati e degrado, oltre a rinforzare le misure di prevenzione disposte per il contenimento della pandemia.

Intervento della Polfer

Gli agenti della Polfer hanno inoltre arrestato un uomo di 42 anni per spaccio. I poliziotti in abiti civili, durante un servizio di contrasto allo spaccio nelle stazioni della linea Milano-Saronno, hanno notato una coppia entrare nell’area boschiva vicino alla stazione di Saronno Sud, per poi uscirvi poco dopo tentando di allontanarsi a bordo di un’auto. Gli agenti, insospettiti, hanno deciso di effettuare un controllo. I due, marito e moglie, apparsi da subito molto agitati, hanno fornito spiegazioni confuse e contrastanti sulla loro presenza in quel luogo. A seguito di perquisizione, sono stati trovati in possesso di circa 0,3 grammi di cocaina e 30 grammi di eroina, oltre a un bilancino di precisione e strumenti per il taglio della sostanza nascosti all’interno del veicolo. Ulteriori elementi di conferma dell’attività illecita intrapresa dalla coppia sono emersi dagli accertamenti effettuati sul telefono. Il marito, già pregiudicato per reati analoghi, è stato arrestato, mentre la donna, incensurata, è stata denunciata in stato di libertà per spaccio.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli