Giornale dei Navigli > Cronaca > Cinquanta chili di droga nascosta sotto le scatole dei giocattoli: arrestato 45enne
Cronaca Naviglio grande -

Cinquanta chili di droga nascosta sotto le scatole dei giocattoli: arrestato 45enne

La Polizia aveva individuato un’abitazione a Carugate come possibile luogo di detenzione di stupefacenti

Cinquanta chili di droga

Cinquanta chili di droga nascosta sotto le scatole dei giocattoli: arrestato 45enne.

Cinquanta chili di droga nascosta sotto le scatole dei giocattoli: arrestato 45enne

CARUGATE – In manette è finito un cittadino italiano di 45 anni con precedenti, con l’accusa di detenzione di 47 chili di hashish e due chili e mezzo di cocaina.

L’operazione di Polizia

Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Milano, durante un servizio mirato al contrasto dello spaccio di droga, avevano individuato un’abitazione a Carugate come possibile luogo di detenzione di un ingente quantitativo di droga. Mercoledì sera, durante l’appostamento vicino all’appartamento, è arrivata una vettura sospetta. Il conducente, alla vista dei poliziotti in borghese, ha messo la retromarcia ed è scappato lungo le vie limitrofe, seguito dai due equipaggi della Squadra Mobile che lo hanno bloccato in via Tobagi.

La perquisizione

Dopo averlo controllato e aver perquisito la sua abitazione, i poliziotti hanno anche controllato quattro veicoli dei quali l’uomo aveva le chiavi. Uno di questi era intestato al fratello che vive nello stesso stabile. Gli agenti hanno quindi perquisito anche la sua abitazione: in taverna, all’interno di uno scatolone nascosto sotto varie scatole di giocattoli, i poliziotti hanno trovato e sequestrato tre borsoni sportivi contenenti 47 chili di hashish e due chili e mezzo di cocaina e 20mila euro in contanti.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente