Giornale dei Navigli > Cronaca > “Cinese di m…a, ti sparo in testa”, offesa e minacciata al supermercato
Cronaca Naviglio grande -

“Cinese di m…a, ti sparo in testa”, offesa e minacciata al supermercato

Pubblicato sui social un video di denuncia di quello che è successo in un supermercato Iper a Monza.

offesa e minacciata

“Cinese di m…a, ti sparo in testa”, offesa e minacciata al supermercato perché non parla italiano.

“Cinese di m…a, ti sparo in testa”, offesa e minacciata al supermercato perché non parla italiano

“Un vostro dipendente ha insultato e minacciato una signora cinese indifesa, colpevole solo di essere cinese e non capire la lingua italiana. Non esagero”. No, non esagera la ragazza che ha pubblicato sui social un video di denuncia di quello che è successo, come riporta, in un supermercato Iper: “Il tizio si è ripreso, ma non si riesce a capire chi è.

All’iper di Monza

Sfortunatamente, è stato abbastanza intelligente da riprendere anche un collega e si vede chiaramente che è un vostro dipendente e che riconosco come uno dei ragazzi che lavorano all’Iper di Monza”, precisa la ragazza. Ecco cosa immortala il video: una signora sta facendo la spesa, è nel reparto acque, prova a chiedere chiarimenti su qualcosa, cerca di indicare il prezzo delle bottiglie e si esprime come riesce. “Qui siamo in Italia, inutile che parla cinese, se vuole parlare cinese se ne deve tornare in Cina”.

Offesa e minacciata

Poi inizia la sua personale, come la definisce lui stesso, “supercazzola”, continuando a riprendere (violando la privacy della cliente) la scena con il suo telefono, immortalando anche un collega che ride della scena. “Senti c..o di cinesa, già siete venuti nel mio c..o di paese a distruggere tutto il mercato, prima che ti spezzo le gambe, ti sparo in testa brutta cinese di m…a – e punta due dita a modi pistola sulla testa della cliente –, pam, bastarda”.

Un video divenuto virale sui social

Il video fa il giro dei social, tante le parole di condanna e indignazione, non solo dalla comunità cinese, ma da chiunque abbia ritenuto il gesto gravissimo e inquietante. Secondo la ragazza che ha postato il video, Iper “ha cancellato i commenti di diverse persone che hanno chiesto chiarezza e provvedimenti. Noi, come comunità, chiediamo giustizia. Un vostro dipendente è stato profondamente scorretto e vi chiediamo di identificarlo in modo da poter sporgere denuncia nei suoi confronti. Vi chiediamo inoltre di prendere seri provvedimenti disciplinari nei confronti di questa persona che ha fatto una cosa gravissima”.

La replica del punto vendita

“Veniamo solo ora a conoscenza di questo video grazie alle vostre segnalazioni – ha risposto Iper –. Siamo sbigottiti e chiediamo scusa alla nostra cliente, vittima di un comportamento inqualificabile e deplorevole, e con essa a tutti i nostri clienti. Stiamo analizzando attentamente il filmato, approfondendo i fatti; prenderemo immediati e adeguati severi provvedimenti nei confronti di qualunque dipendente Iper risulti coinvolto. Vi ringraziamo per averci permesso di venire a conoscenza di un episodio così grave e intollerabile”. Intanto, su YouTube, il video è stato rimosso per aver violato le normative anti bullismo.

Francesca Grillo

Leggi anche Rossopomodoro, dipendente spruzza deodorante su lavoratori stranieri

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente