Giornale dei Navigli > Cronaca > Chiusi i parchi pubblici anche a Trezzano, Binasco e Cusago
Cronaca Sud Milano Trezzano -

Chiusi i parchi pubblici anche a Trezzano, Binasco e Cusago

Una decisione sofferta ma necessaria, per evitare le situazioni di assembramento che si sono verificate in questi giorni.

parco

Chiusi i parchi pubblici anche a Trezzano, Binasco e Cusago

Chiusi i parchi pubblici anche a Trezzano, Binasco e Cusago

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Dopo Cesano Boscone, anche Cusago, Binasco e Trezzano sul Naviglio hanno deciso di chiudere i parchi pubblici.

Binasco

“Una decisione sofferta ma necessaria, per evitare le situazioni di assembramento che si sono verificate in questi giorni – dicono dal Comune di Binasco –. Ripetiamo l’appello accorato: evitiamo a tutti i costi gli assembramenti inutili, rimaniamo il più possibile a casa, adottiamo tutte le precauzioni che ci possono permettere di rallentare la velocità del contagio. Siamo certi di poter contare sulla sensibilità di tutti i nostri cittadini”.

Cusago

Dello stesso avviso Cusago: il sindaco Giovanni Triulzi ha firmato un’ordinanza in cui dispone la chiusura dei parchi pubblici e fa appello “al senso civico delle persone, volto al rispetto delle norme a tutela della salute di tutti”.

SuperBanner DNG 2020

Trezzano

Chiusi gli spazi verdi anche a Trezzano: “Per evitare il più possibile gli assembramenti di persone, l’Amministrazione – comunicano – ha deciso di chiudere i parchi pubblici, invitando cittadini, famiglie  e ragazzi a rispettare il Decreto della Presidenza della Repubblica che prescrive di evitare gli spostamenti anche all’interno dei territori, salvo comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o emergenze”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente