Menu
Cerca
Tanti auguri!

Cento candeline per Luisa Clementi, l’ex sarta che ama la musica di Irama

Luisa Clementi ha fatto la storia di Corsico: la sarta di via Vittorio Emanuele ha spento cento candeline venerdì.

Cento candeline per Luisa Clementi, l’ex sarta che ama la musica di Irama
Cronaca Corsico, 19 Aprile 2021 ore 11:49

Cento candeline per Luisa Clementi, l’ex sarta che ama la musica di Irama.

Cento candeline per Luisa Clementi, l’ex sarta che ama la musica di Irama

CORSICO – Una vita trascorsa a lavorare e a fare del bene agli altri. Luisa Clementi ha fatto la storia di Corsico: la sarta di via Vittorio Emanuele ha spento cento candeline venerdì.

Gli auguri di tutta Corsico attraverso l’istituzione comunale

Cento candeline Luisa Clementi

A porgerle gli auguri da parte della città, ci hanno pensato Chiara Silvestrini, vicesindaco, e Elena Galli, assessore alle Politiche sociali che hanno portato un dono che ha commosso la centenaria.

La storia di vita della sarta di via Vittorio Emanuele

Quando la signora Luisa ha posato gli occhi sulla foto di Corsico di cento anni fa, non ha trattenuto l’emozione, ricordando la sua storia, la sua vita passata dietro i banconi pieni di farina del papà, prestinaio di via Monti, e poi con la schiena curva sui modelli di abiti su misura che confezionava insieme al marito nella bottega che, come si usava all’epoca, era ricavata da una stanza del loro appartamento in via Vittorio Emanuele, con le finestre affacciate sul Naviglio e la piccola insegna “Sartoria”.

Cento candeline Luisa Clementi

Luisa Clementi è nata ad Abbiategrasso e dai sei ai diciotto anni ha vissuto a Corsico con la famiglia. Dopo aver cambiato città per un paio di anni è tornata a Corsico, “per amore”, racconta. È rimasta al fianco del marito aiutandolo a coltivare la sua passione per la sartoria e facendola diventare una professione. Ancora oggi, nella stanza del suo appartamento allestita un tempo a laboratorio, ci sono modelli, manichini e scampoli di tessuti, testimonianza di un tempo lontano ma ancora lucidissimo nei ricordi di Luisa.

Il suo cuore grande anche per gli anziani della rsa Naviglio

Una vita trascorsa lavorando e aiutando gli altri: fino a prima dell’emergenza covid andava a portare sorrisi e solidarietà agli ospiti della rsa del Naviglio, dando anche una mano durante le celebrazioni della messa.

Le parole della vicesindaco Chiara Silvestrini

“È una forza della natura – racconta Silvestrini – appassionata di viaggi, ma soprattutto della sua comunità. Si è sempre resa disponibile ad aiutare gli altri e lo fa ancora oggi. Sa che, nonostante i suoi cento anni, ha ancora tanta energia e vuole metterla a disposizione di chi ha bisogno di aiuto. Un vero esempio d’eccellenza per la nostra città”.

L’assessore alle Politiche sociali Elena Galli: la sua emozione per una canzone di Irama

“Ancora oggi – aggiunge Galli – partecipa attivamente al gruppo della parrocchia dei SS Pietro e Paolo. E fino a un po’ di tempo fa realizzava golfini, poi inviati ai missionari. Ha un cuore grande”. Lo stesso cuore grande della protagonista di una canzone di Irama, giovane cantante che la signora Luisa apprezza particolarmente: “I suoi brani, soprattutto quello in cui parla di una ragazza di nome Linda, mi emozionano – commenta la centenaria –. Mi commuovo sempre”.