Giornale dei Navigli > Cronaca > Cane poliziotto scopre vano segreto telecomandato per nascondere la droga (Video)
Cronaca Trezzano -

Cane poliziotto scopre vano segreto telecomandato per nascondere la droga (Video)

I due spacciatori utilizzavano un sistema all’avanguardia (nel video) per occultare i chili di droga che portavano in giro, pronti per essere spacciati.

Okar cane antidroga

Cane poliziotto scopre vano segreto telecomandato per nascondere la droga.

Cane poliziotto scopre vano segreto telecomandato per nascondere la droga

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Bazzicavano le zone di Zibido e Trezzano, dove abitavano, ma gli affari li portavano anche a Milano, i due uomini originari del Marocco arrestati dalla polizia, dopo un’intensa attività investigativa che ha consentito di scoprire un grosso traffico di droga.

L’arresto a Milano

Li hanno arrestati in piazzale Cantore, zona Porta Genova, a Milano: i due, alla vista dei poliziotti, hanno cercato di scappare, a piedi, e hanno gettato un mazzo di chiavi di una macchina. Sono riusciti a bloccarli e a risalire all’auto che cercavano di nascondere, a Trezzano.

Un sistema per occultare la droga

Il motivo: un sistema all’avanguardia (nel video) per occultare i chili di droga che portavano in giro, pronti per essere spacciati. Ci ha pensato il pastore belga Okar (da cui prende il nome l’operazione) dell’unità cinofila, esperto nella ricerca di stupefacenti, a scoprire il vano segreto. Per poterlo aprire, avevano costruito un tecnologico dispositivo di apertura all’interno della Mercedes Classe B che si azionava dopo aver acceso il quadro elettrico dell’auto, premendo contemporaneamente il tergilunotto posteriore. Il telecomando lo avevano nascosto sotto il sedile del passeggero.

26mila euro in contanti

Con un click, si apriva una mini botola dove i due, al momento dell’arresto, nascondevano quattro chili di cocaina, divisa in 15 pacchetti, oltra a un bilancino di precisione. Durante la perquisizione nei rispettivi appartamenti, i poliziotti hanno trovato anche 26mila euro in contanti. I due uomini, entrambi con precedenti per droga, hanno 24 anni (il residente a Trezzano, era sottoposto all’affidamento in prova) e 36 anni (di Zibido).

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente