Cronaca

Calci e pugni a un senzatetto per rubargli 40 euro: arrestati grazie a un testimone

Per loro sono scattate subito le manette arrestati con l’accusa di rapina aggravata in concorso.

Calci e pugni a un senzatetto per rubargli 40 euro: arrestati grazie a un testimone
Cronaca 21 Agosto 2020 ore 09:11

Calci e pugni a un senzatetto per rubargli 40 euro: arrestati grazie a un testimone

Calci e pugni a un senzatetto per rubargli 40 euro: arrestati grazie a un testimone

MILANO – Prima hanno provato a danneggiare un gabbiotto dove i dipendenti che lavorano in stazione ripongono i propri effetti personali, poi si sono avvicinati a un senzatetto che stava dormendo fuori dalla stazione di Lambrate.

La dinamica

Lo hanno aggredito con violenza, sferrando calci e pugni per derubarlo. Gli hanno preso tutto quello che aveva, 40 euro, per poi allontanarsi velocemente per far perdere le proprie tracce. Un testimone ha visto tutta la scena e ha chiamato subito il 112. Immediato l’intervento degli agenti del Commissariato Città Studi che hanno raccolto la testimonianza con la descrizione dei due rapinatori e l’indicazione sulla direzione che avevano preso fuori dalla stazione.

L'arresto

I poliziotti hanno impiegato poco a individuare i due uomini, entrambi di origini tunisine, rispettivamente di 48 e 60 anni. I due si trovavano in via Valvassori Peroni, poco distante dalla stazione. Per loro sono scattate subito le manette: gli agenti li hanno arrestati con l’accusa di rapina aggravata in concorso. I due avevano con loro le due banconote da 20 euro appena rubate alla vittima, un cittadino di 56 anni senza fissa dimora.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home