Menu
Cerca

Tentano di buttare la droga nel water e aggrediscono i poliziotti: due arresti

Dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Tentano di buttare la droga nel water e aggrediscono i poliziotti: due arresti
Cronaca 15 Maggio 2020 ore 14:22

Tentano di buttare la droga nel water e aggrediscono i poliziotti: due arresti.

Tentano di buttare la droga nel water e aggrediscono i poliziotti: due arresti

ROZZANO – Devono rispondere di detenzione ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale i due pregiudicati, un 20enne sudamericano e un 43enne italiano, arrestati ieri in via dei Mandorli dalla polizia.

L'arresto ieri pomeriggio

Intorno alle 17, gli agenti della Squadra Investigativa del Commissariato Scalo Romana hanno notato il 43enne italiano che effettuava uno scambio con un altro uomo, per poi allontanarsi poco dopo. I poliziotti hanno fermato il secondo uomo, trovandolo in possesso di una dose di cocaina. Successivamente hanno fermato il 43enne italiano che da subito si è mostrato nervoso e poco collaborativo. Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo si è dimenato e ha sferrando calci e pugni nei confronti degli agenti che lo hanno trovato in possesso di due involucri di cocaina.

Perquisito anche l'appartamento

La perquisizione è stata poi estesa all’appartamento: prima di entrare, i poliziotti hanno sentito i latrati di un cane provenienti dall’interno dell’abitazione e il rumore dello scarico del water, percependo la presenza di altra persona dentro casa. Una volta entrati, infatti, gli agenti hanno trovato un cane di razza pitbull e un cittadino sudamericano di 20 anni, pluripregiudicato e già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma mentre tentava di disfarsi, nello scarico del water, di alcuni involucri di cocaina e di un bilancino di precisione. Anche il giovane ha reagito al controllo spintonando gli agenti e tentando la fuga per le scale, subito bloccata dai poliziotti.

Perquisito anche il secondo appartamento

Oltre ai due involucri e al bilancino rimasti nel water, gli agenti hanno trovato e sequestrato un sacchetto in cellophane con 14 grammi di cocaina, appoggiato sul tavolo della cucina. In più, all’interno di una cassaforte c’erano 174 involucri contenenti cocaina, per un totale di 59 grammi. Trovato anche del denaro: 800 euro in contanti, custodito in parte nella cassaforte e in parte nel portafoglio del 43enne. Dalle indagini condotte dai poliziotti è emerso come il 43enne italiano avesse un ruolo di supporto logistico nello smercio della droga, mentre il 20enne sudamericano gestiva lo spaccio. La perquisizione di un secondo domicilio del più giovane ha portato al sequestro di 3.150 euro in contanti nascosti in un borsone. L’operazione condotta dagli agenti del Commissariato Scalo Roma è stata resa possibile grazie anche al supporto fornito dal Comando di Polizia Locale del Comune di Rozzano.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home