Giornale dei Navigli > Cronaca > Botte e minacce in famiglia, arrestati dai carabinieri di Corsico
Cronaca Corsico -

Botte e minacce in famiglia, arrestati dai carabinieri di Corsico

Il primo caso è avvenuto in via Diaz, il secondo in via Garibaldi. Arrestati un 20enne e un 31enne.

minacce in famiglia

Botte e minacce in famiglia, arrestati dai carabinieri di Corsico.

Botte e minacce in famiglia, arrestati dai carabinieri di Corsico

CORSICO – Due casi di violenza in famiglia, fermati dai carabinieri della Compagnia di Corsico. Il primo è avvenuto in via Diaz: un ragazzo di 20 anni di origini marocchine è stato arrestato dai militari del Radiomobile di Corsico che hanno sorpreso il giovane mentre minacciava di morte la madre durante una lite furibonda. Le indagini hanno consentito di mettere in luce comportamenti violenti del ragazzo nei confronti sia della mamma che del fratellino di 16 anni, costretti a subire botte e minacce da settimane.

In via Garibaldi il secondo caso

Il secondo arresto è avvenuto in via Garibaldi: un uomo di 31 anni di origini marocchine è stato sorpreso dai militari, sempre del Nucleo Radiomobile di Corsico, mentre minacciava di morte con un coltello la convivente italiana di 41 anni. La donna, aggredita dal compagno, è stata soccorsa dai medici del pronto soccorso che hanno riscontrato lesioni alla gamba guaribili in dieci giorni. I militari hanno scoperto che non era la prima volta che l’uomo metteva le mani addosso alla compagna: i comportamenti violenti andavano avanti da mesi. Arrestato, è stato portato direttamente al carcere di San Vittore a Milano.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente