Giornale dei Navigli > Cronaca > Beccato dalle telecamere: in arresto il rapinatore seriale dei negozi di abbigliamento VIDEO
Cronaca Naviglio grande -

Beccato dalle telecamere: in arresto il rapinatore seriale dei negozi di abbigliamento VIDEO

È ritenuto responsabile di tre rapine aggravate il 33enne residente a Gessate arrestato dai militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Cassano d’Adda.

Beccato dalle telecamere: in arresto il rapinatore seriale dei negozi di abbigliamento.

Beccato dalle telecamere: in arresto il rapinatore seriale dei negozi di abbigliamento

GESSATE – È ritenuto responsabile di tre rapine aggravate il 33enne residente a Gessate arrestato dai militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Cassano d’Adda.

L’arresto in flagranza il 16 luglio scorso

L’attività, coordinata dalla Procura di Milano, è maturata dopo l’arresto in flagranza del 33enne avvenuto il 16 luglio scorso per un tentativo di rapina commessa a un negozio di Gorgonzola. In quella circostanza, il rapinatore, in possesso di un coltello da cucina, aveva tentato di portare via l’incasso dal registratore di cassa, salvo poi desistere, vista la reazione del cassiere, e allontanarsi in sella a una bicicletta, venendo localizzato e arrestato da una pattuglia a Pessano con Bornago.

Dalle indagini è emerso che l’uomo aveva rapinato altri tre negozi

Grazie agli sviluppi investigativi, si è ricostruito che nelle settimane precedenti l’uomo era stato protagonista di tre analoghe rapine ai danni di altri negozi d’abbigliamento e tessili. Durante la prima, del 27 giugno 2020, il 33enne era entrato nel punto vendita di Inzago con il volto coperto da un casco da motociclista e, con la minaccia di un coltello, aveva portato via dal registratore di cassa la somma di 800 euro, allontanandosi poi a bordo di una moto di grossa cilindrata.

Nel mese di luglio altre rapine

Il 5 e l’11 luglio successivo, il rapinatore si era reso protagonista di ulteriori episodi rispettivamente nei negozi di Pessano con Bornago e Inzago, rubando complessivamente la somma di 860 euro. Grazie alla visione delle telecamere di videosorveglianza dei punti vendita e ai successivi riscontri tecnici, i militari sono riusciti ad acquisire gravi indizi di colpevolezza sul conto del 33enne. Al termine delle operazioni, il rapinatore è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di Gessate.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente