Giornale dei Navigli > Cronaca > Beccato a scaricare rifiuti e sanitari in campagna: denunciato
Cronaca Trezzano -

Beccato a scaricare rifiuti e sanitari in campagna: denunciato

È di Trezzano il 45enne di origine egiziana sorpreso domenica mattina mentre scaricava materiale di risulta nel territorio del Comune di Cislago.

Beccato a scaricare rifiuti

Beccato a scaricare rifiuti e sanitari in campagna: denunciato.

Beccato a scaricare rifiuti e sanitari in campagna: denunciato

TREZZANO SUL NAVIGLIO – È di Trezzano il 45enne di origine egiziana sorpreso ieri mattina dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Saronno mentre scaricava dal suo furgone materiale di risulta, tra cui calcinacci, mattonelle, sanitari, in un’area che costeggia l’autostrada Pedemontana, all’interno del Comune di Cislago.

Beccato in flagranza il responsabile

Uno sportivo che stava facendo running nella zona, domenica mattina, ha visto l’uomo mentre scaricava dal suo furgone il materiale e ha lanciato subito l’allarme al 112. Immediato l’intervento dei carabinieri che ha consentito di bloccare il 45enne, beccato in flagranza. Ha provato a difendersi, a raccontare che non c’entrava nulla, ma gli indizi erano inequivocabili.

Beccato a scaricare rifiuti

Già conosciuto alle forze dell’ordine

L’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine per precedenti specifici, è stato denunciato per violazione delle leggi in materia ambientale e il furgone è stato sequestrato. Le forze dell’ordine stanno approfondendo controlli e accertamenti sull’attività del 45enne. L’area è stata bonificata e messa in sicurezza.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente