Cronaca
LA TRUFFA

Badante inganna anziana di Trezzano e le porta via tutti i risparmi

I carabinieri hanno accertato che le indagate si erano impossessate dell’intero patrimonio della vittima.

Badante inganna anziana di Trezzano e le porta via tutti i risparmi
Cronaca Trezzano, 20 Agosto 2022 ore 11:11

TREZZANO SUL NAVIGLIO – L'aveva convinta a farsi cointestare il conto corrente per poi prosciugarlo per comprarsi case, andare a mangiare al ristorante ed estinguere un debito per l'acquisto di una Mini Cooper.

L'accusa

I carabinieri di Trezzano, guidati dal luogotenente Michele Cuccuru, hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo nei confronti di due donne di origine moldava, madre e figlia (63 e 47 anni), rispettivamente residenti a Galliate (NO) e Trezzano, gravemente indiziate dei reati di circonvenzione di persone incapaci (con l’aggravante dell’abuso di relazioni domestiche, di coabitazione e ospitalità) e auto riciclaggio.

Le indagini

Il provvedimento trae origine dalle indagini svolte dalla Stazione carabinieri di Trezzano a partire dallo scorso mese di marzo, a seguito di querela presentata da una anziana 87enne di Trezzano, affetta da gravi patologie psico-fisiche. La donna ha denunciato la sua ex badante e sua figlia, dopo aver scoperto che le avevano sottratto tutti i risparmi. Le indagate, abusando delle condizioni di minorata capacità psico-fisica della vittima, erano riuscite a impossessarsi della somma complessiva di 161mila euro inducendola a compiere atti di disposizione patrimoniale tra gennaio e aprile 2021 (apertura di un conto corrente cointestato con una delle indagate e sottoscrizione di una procura generale ad amministrare il patrimonio), giustificando le operazioni con l’esigenza di ottenere una maggiore praticità per l’espletamento dei servizi di assistenza.

La denuncia

A seguito dei complessi accertamenti bancari e documentali, i carabinieri hanno accertato che le indagate si erano impossessate dell’intero patrimonio della vittima, utilizzandolo in breve tempo per spese personali, per l’estinzione di un finanziamento e per l’acquisto di due abitazioni nelle province di Milano e Biella. I militari hanno sequestrato i conti, gli immobili e l'auto acquistata con il finanziamento estinto grazie ai soldi portati via all'anziana. L'87enne, con una condizione di fragilità dovuta ai recenti lutti di marito e figli, ha presentato denuncia dopo essersi recata in banca accompagnata da una vicina di casa che si era insospettita per il comportamento delle due donne.