Auto smembrate e abbandonate in mezzo alla strada al buio, “Un atto criminale”

Una delle due auto aveva ancora la targa, rubata a inizio dicembre da Cesano. L'appello per un supporto delle indagini.

Auto smembrate e abbandonate in mezzo alla strada al buio, “Un atto criminale”
Cronaca 31 Dicembre 2019 ore 10:34

Auto smembrate e abbandonate in mezzo alla strada al buio, “Un atto criminale”.

Auto smembrate e abbandonate in mezzo alla strada al buio, “Un atto criminale”

BUCCINASCO – La vicenda ha ancora dei punti da chiarire. Uno su tutti è in realtà una domanda: perché abbandonare due carcasse di auto in mezzo alla strada, con il pericolo che possano diventare trappole mortali per automobilisti e motociclisti che con buio e nebbia potrebbero trovarseli di fronte?

Molti interrogativi

Perché non scegliere un posto più isolato, abbandonato, lontano dal traffico. Perché, per esempio, non andare in qualche parcheggio, area dimessa, campi agricoli. Perché arrivare nella strada di Gudo Gambaredo, frazione di Buccinasco, probabilmente con un carro attrezzi o un altro autoarticolato, e lasciare le carcasse, fatte a pezzi e in parte bruciate, in mezzo alla carreggiata? Tutti quesiti su cui dovranno fare luce le forze dell’ordine, in particolare gli agenti della polizia locale che si sono messi subito sulle tracce dei responsabili di un gesto così sconsiderato.

Il proprietario ne aveva denunciato il furto

Una delle due auto, una Lancia Ypsilon, aveva anche la targa: uno dei pochi pezzi rimasti integri. Il proprietario è di Cesano Boscone: aveva denunciato il furto a inizio dicembre e circa un mese dopo si è trovato solo lo scheletro da smaltire. L’altra macchina sarà portata via dal Comune, da smaltire anche quella come rifiuto speciale.

Il sindaco Pruiti

“Chi ha compiuto un gesto del genere è un criminale – afferma il sindaco Rino Pruiti che commenta la vicenda –. Abbandonare due mezzi in queste condizioni in una strada, al buio, con la nebbia: poteva succedere una tragedia. Le forze dell’ordine sono impegnate per risalire al colpevole di questo atto gravissimo”. In effetti i carabinieri hanno provveduto a rintracciare il proprietario della Lancia (l’altra macchina era impossibile da identificare, si sta provando comunque a risalire a marca e modello), mentre gli agenti della polizia locale sono impegnati nella ricostruzione esatta della vicenda.

Le telecamere a supporto delle indagini

Lo fanno attraverso la visione delle decine di telecamere che catturano i passaggi sul territorio e chiedendo ai colleghi di Zibido e Assago, dove potrebbe essere passato il mezzo, di dare eventualmente un contributo alle indagini. L’appello è rivolto a tutti: chiunque avesse visto passare un mezzo carico delle due carcasse è pregato di segnalarlo: i dettagli potrebbero fare la differenza e aiutare le forze dell’ordine a individuare il responsabile (o i responsabili) del pericoloso gesto.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!