Giornale dei Navigli > Cronaca > Arresti Rozzano Trezzano, il ringraziamento dei sindaci ai carabinieri
Cronaca Rozzano Trezzano -

Arresti Rozzano Trezzano, il ringraziamento dei sindaci ai carabinieri

Brillanti interventi messi a segno da parte dei carabinieri della Compagnia di Corsico.

Arresti Rozzano Trezzano

Arresti Rozzano Trezzano, il ringraziamento dei sindaci ai carabinieri.

Arresti Rozzano Trezzano, il ringraziamento dei sindaci ai carabinieri

Trezzano e Rozzano, due città unite nel ringraziare le forze dell’ordine per i brillanti interventi messi a segno da parte dei carabinieri della Compagnia di Corsico guidati dal capitano Pasquale Puca. Da una parte, a Trezzano, i militari sono riusciti ad arrestare due residenti al campo nomadi di Muggiano dopo una folle fuga tra le vie cittadine. I carabinieri, feriti anche se in modo leggero durante l’inseguimento, hanno bloccato i due ladri, un 38enne e un 16enne, in via Turati.

Nell’auto intestata a un prestanome che utilizzavano per mettere a segno i furti (l’ultimo pochi minuti prima della cattura, in via Giordano Bruno) tenevano nascoste palette segnaletiche e lampeggianti usati dalle forze dell’ordine, radio portatili e un foglio con le frequenze in uso ai militari di tutta la Lombardia.

Le parole del sindaco Bottero

Il ringraziamento per l’operazione dei carabinieri è arrivato dal sindaco Fabio Bottero:

“Questa mattina mi sono recato presso la stazione dei carabinieri di Trezzano per complimentarmi personalmente con il comandante Michele Cuccuru e i suoi militari per la brillante operazione nonché augurare buona ripresa ai militari convalescenti, presi di mira dai malviventi. Ringrazio i carabinieri della Compagnia di Corsico guidati dal capitano Puca sempre presenti sul territorio e impegnati con costanza in rilevanti operazioni a tutela delle nostre comunità. Colgo l’occasione per ringraziare anche il cittadino trezzanese che ha avuto un ruolo determinante nell’operazione sia dal punto di vista della segnalazione, fondamentale per l’attivazione dei carabinieri, che durante l’operazione stessa dimostrando grande coraggio e senso civico che segnalerò alle istituzioni competenti. Scriverò con piacere ancora una volta al Prefetto di Milano e al Ministero della Difesa e ora anche al Ministero dell’Interno per evidenziare l’alto livello di operatività dei carabinieri della Compagnia di Corsico nonché per rimarcare la necessità di aumentare il numero dei militari a disposizione. Farò anche presente che serve un adeguamento normativo per consentire ai comuni di aumentare, in modo sicuramente proporzionato ai cittadini residenti, il numero degli agenti di polizia locale: è una esigenza sempre più indispensabile”.

L’altra operazione a Rozzano

Da Trezzano a Rozzano. Anche qui sono stati i carabinieri, questa volta guidati dal comandante Massimiliano Filiberti, a mettere a segno un’altra operazione lampo che ha consentito di arrestare il primo dei responsabili del pestaggio avvenuto sabato sera ai danni di un ragazzo di origini marocchine. I militari sono riusciti a risalire a uno degli autori dell’aggressione, finita con due colpi intimidatori sparati con un kalashnikov.

Si tratta di un 26enne albanese che ha voluto “regolare i conti” con il ragazzo marocchino, sparando per strada, vicino a via Mimose, poco dopo le 22.30. Un episodio che ha riaperto nella memoria pagine nere della storia neanche troppo lontana di Rozzano dove si sparava per regolare i conti della droga. Entrambi, la vittima e l’aggressore, erano già conosciuti alle forze dell’ordine, con precedenti per droga (il giovane albanese anche per possesso di armi).

Le parole del sindaco Agogliati

Il ringraziamento, anche qui, arriva dal sindaco Barbara Agogliati: “Voglio ringraziare pubblicamente il Luogotenente Massimiliano Filiberti, comandante della Tenenza di Rozzano, e gli uomini della sua squadra, per essere arrivati in così breve tempo a individuare uno dei responsabili del violento pestaggio – dichiara il sindaco Barbara Agogliati -. Si è trattato di un evento grave che ha destato un grave allarme tra i cittadini. Le indagini sono state davvero celeri e proficue: sapere che l’Arma dei carabinieri è arrivata in pochi giorni a un primo arresto ci fa sentire più sicuri nelle nostre strade. L’aggressione pare maturata nell’ambito dello spaccio di stupefacenti, un fenomeno che dobbiamo contrastare con tutte le nostre forze. Il mio ringraziamento va anche al capitano Pasquale Puca che comanda la Compagnia di Corsico. Da parte nostra continueremo a garantire totale appoggio e collaborazione con l’Arma e con tutte le forze dell’ordine – conclude il sindaco -, nelle quali riponiamo la nostra totale fiducia, per raggiungere l’obiettivo comune di una maggiore sicurezza nella nostra città”.

Francesca Grillo

Leggi anche Inseguimento Trezzano, fondamentale la segnalazione di un cittadino

Leggi anche Pestaggio e spari a Rozzano, arrestato aggressore

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente