Arrestato sette volte in dieci anni: pusher beccato dalla polizia

Dal 2009 è stato già arrestato sei volte per spaccio, utilizzando diversi alias.

Arrestato sette volte in dieci anni: pusher beccato dalla polizia
Cronaca 03 Maggio 2020 ore 10:52

Arrestato sette volte in dieci anni: pusher beccato dalla polizia.

Arrestato sette volte in dieci anni: pusher beccato dalla polizia

MILANO – Settimo arresto in dieci anni per un cittadino tunisino 47enne, accusato questa volta di detenzione e spaccio di cocaina, false attestazioni a Pubblico Ufficiale, violazione del divieto di reingresso nel territorio nazionale.

L’ultimo arresto lo scorso giovedì

L’arresto risale a giovedì pomeriggio, quando gli agenti della Squadra Mobile hanno notato un uomo che con fare sospetto, uscito da uno stabile di piazzale Cuoco, si è incamminato velocemente verso via Resnati dove ha incontrato un uomo italiano al quale ha venduto una dose di cocaina. I poliziotti li hanno subito bloccati e controllati: l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura come consumatore. Il venditore, in possesso di altri 10 involucri di cocaina di 5 grammi totali e 190 euro in contanti, è un cittadino tunisino di 47 anni con numerosi precedenti.

Dal 2009 è stato già arrestato sei volte per spaccio con diversi alias

Con diversi alias, infatti, lo spacciatore risulta segnalato in banca dati per rapina, lesioni, stupefacenti, falso, minaccia e atti persecutori nei confronti di una donna. Dal 2009 è stato già arrestato sei volte per spaccio di sostanze stupefacenti e nel mese di maggio 2018 è stato espulso con accompagnamento alla frontiera  marittima di Genova con divieto di reingresso sino al 2023. Gli agenti lo hanno arrestato per detenzione e spaccio di cocaina, false attestazioni a Pubblico Ufficiale e divieto di reingresso nel territorio nazionale. Non è tutto: l’acquirente e lo spacciatore sono stati entrambi sanzionati per il mancato rispetto delle norme sugli spostamenti per contrastare la diffusione del contagio.

Un altro arresto in corso Lodi

In corso Lodi, invece, i poliziotti della Squadra Mobile hanno fermato un ecuadoregno di 27 anni che al momento del controllo ha manifestato subito nervosismo: all’interno della sua tracolla, gli agenti hanno trovato un involucro con quasi mezzo etto di marijuana e, nella successiva perquisizione domiciliare, è stato trovato anche un bilancino di precisione. I poliziotti hanno deferito per detenzione di sostanza stupefacente il 27enne. Il giovane ha dichiarato che si trattava della sua “scorta” personale per il periodo di lockdown. Anche lui è stato sanzionato per la violazione della normativa che riguarda l’attuale emergenza sanitaria.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste