Giornale dei Navigli > Cronaca > Arrestato dalla Polfer il rapinatore seriale della Milano Cadorna – Asso
Cronaca Naviglio grande -

Arrestato dalla Polfer il rapinatore seriale della Milano Cadorna – Asso

A seguito dei primi accertamenti sono stati predisposti mirati servizi a bordo dei treni, a cui è seguito l'arresto.

Arrestato rapinatore seriale

Arrestato dalla Polfer il rapinatore seriale della Milano Cadorna – Asso.

Arrestato dalla Polfer il rapinatore seriale della Milano Cadorna – Asso

MILANO – È destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Milano, il giovane 22enne di origini tunisine arrestato dagli agenti della sezione Polfer di Milano Bovisa.

Quattro denunce negli ultimi mesi

I poliziotti in servizio alla stazione ferroviaria hanno iniziato le indagini a seguito di quattro denunce di rapine e furti con strappo avvenute a bordo di treni, consumate negli ultimi mesi del 2019, in particolare lungo la direttrice Milano Cadorna-Asso. Gli approfondimenti, con l’utilizzo anche delle immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza presenti a bordo treno e nelle stazioni, hanno consentito di raccogliere numerosi e indizi nei confronti  del giovane, ritenuto l’autore di tutti gli episodi criminosi denunciati.

Essenziale nelle indagini l’ausilio delle telecamere

A seguito dei primi accertamenti sono stati dunque predisposti mirati servizi a bordo dei treni, al fine di individuarlo e identificarlo una volta per tutte. Gli agenti sono riusciti a comporre un album fotografico, grazie al quale le vittime dei reati hanno potuto riconoscere nell’uomo, senza ombra di dubbio, l’autore dei fatti.  Il rapinatore è stato portato in carcere.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente