Giornale dei Navigli > Cronaca > Allo stadio nonostante il daspo: arrestato capo ultras della Curva Nord
Cronaca Naviglio grande -

Allo stadio nonostante il daspo: arrestato capo ultras della Curva Nord

Il provvedimento nasce dall’analisi delle immagini dell’impianto di videosorveglianza dello stadio

curva nord

Allo stadio nonostante il daspo: arrestato capo ultras della Curva Nord.

Allo stadio nonostante il daspo: arrestato capo ultras della Curva Nord

MILANO – Ieri pomeriggio, gli agenti della Digos della Questura di Milano hanno arrestato in flagranza differita il noto capo ultras della Curva Nord interista Andrea Beretta.

Gli eventi

Il provvedimento scaturisce dall’analisi delle immagini dell’impianto di videosorveglianza dello stadio Meazza, nelle quali è stato riconosciuto l’ultrà tra il gruppo di tifosi nerazzurri che si trovavano fuori dallo stadio, pochi istanti dopo le cariche delle forze dell’ordine, eseguite in seguito al lancio di bottiglie e pezzi di vetro in direzione di carabinieri e polizia. Le immagini hanno confermato la presenza di Beretta allo stadio, nonostante il provvedimento di daspo che prevede l’obbligo di allontanamento dallo stadio e dalle vie limitrofe già a partire  da tre ore prima dell’inizio degli incontri di calcio.

I precedenti

Beretta era stato denunciato alcune settimane fa proprio per violazione del daspo e come conseguenza aveva avuto un aggravamento della sanzione con l’obbligo di firma. Al momento, ha a suo carico due provvedimenti daspo, con scadenza ultima 2023, scaturiti da due distinti episodi. Il primo risale al 2017, quando è stato denunciato per gli scontri avvenuti in occasione della partita Inter-Roma. Il secondo, è relativo a Inter-Atalanta, anche questa disputata nel 2017. L’obbligo di firma prevede che Beretta si rechi all’ufficio di polizia un’ora prima delle partite dell’Inter e due volte durante lo svolgimento del match.

I provvedimenti

Daspo anche per il tifoso del Nizza che domenica sera ha preso parte agli scontri pre derby. Arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, per lui è scattato anche il daspo per 3 anni emesso dal Questore di Milano.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente