Cronaca
alfiere della repubblica

Aiutò gli anziani durante l'emergenza covid: Lorenzo Cerutti di San Donato premiato da Mattarella

Il 18enne tra qualche giorno andrà al Quirinale a prendere dalle mani del Presidente Mattarella il meritato premio ‘Alfiere della Repubblica.

Aiutò gli anziani durante l'emergenza covid: Lorenzo Cerutti di San Donato premiato da Mattarella
Cronaca San Donato, 29 Novembre 2021 ore 11:26

Aiutò gli anziani durante l'emergenza covid: Lorenzo Cerutti di San Donato premiato da Mattarella.

Aiutò gli anziani durante l'emergenza covid: Lorenzo Cerutti di San Donato premiato da Mattarella

SAN DONATO MILANESE – “Orgoglio sandonatese – scrive entusiasta il sindaco Andrea Checchi –.

Il giovane scout sarà un nuovo Alfiere della Repubblica

Lorenzo è un nostro concittadino di 18 anni che tra qualche giorno andrà al Quirinale a prendere dalle mani del Presidente Mattarella il giusto, meritato, premio ‘Alfiere della Repubblica’. Complimenti”.

Premiato insieme ad altri 29 giovani Alfieri della Repubblica

Decine di persone, come il sindaco, hanno rivolto parole di orgoglio per Lorenzo Cerutti che si è aggiudicato il prestigioso riconoscimento per “aver aiutato le persone anziane, con minore dimestichezza nell’uso dei mezzi informatici, a utilizzare le piattaforme per la prenotazione dei vaccini. Anche grazie a questa alleanza tra giovani e anziani il nostro Paese è riuscito ad alzare il livello di protezione dal virus”, si legge sulla motivazione.

Ha aiutato gli anziani a prenotare i vaccini sulla piattaforma della Regione

Lorenzo Cerutti premiato Mattarella

Lorenzo, “insieme al suo gruppo scout Agesci, ha preso l’impegno di aiutare quanti avevano difficoltà a prenotare i vaccini servendosi della piattaforma realizzata dalla Regione – ancora nelle motivazioni –. Questi ragazzi hanno svolto un importante servizio di front office e si sono messi generosamente a disposizione di chi aveva minore dimestichezza con i computer”.

Il giovane si è distino per l’uso consapevole e virtuoso degli strumenti tecnologici

Un giovane che “si è distino per l’uso consapevole e virtuoso degli strumenti tecnologici, anche in relazione ai problemi posti dalla pandemia”, scrivono dal Quirinale. Il ragazzo di San Donato ha aiutato tante persone insieme al suo gruppo scout di San Giuliano, soprattutto anziani e persone che, altrimenti, avrebbero avuto serie difficoltà nella prenotazione del vaccino.