Agenti aggrediti per le multe, la Rsu: “Sospendere subito le sanzioni”

Il Commissario della polizia locale ha dovuto far rientrare in comando gli agenti minacciati e insultati.

Agenti aggrediti per le multe, la Rsu: “Sospendere subito le sanzioni”
Cronaca 13 Marzo 2020 ore 11:50

Agenti aggrediti per le multe, la Rsu: “Sospendere subito le sanzioni”.

Agenti aggrediti per le multe, la Rsu: “Sospendere subito le sanzioni”

CORSICO – Una richiesta da parte delle Rsu del Comune di Corsico che ha inviato una lettera alla commissaria prefettizia Francesca Iacontini per chiedere la sospensione immediata di un servizio della polizia locale. “In considerazione della situazione di emergenza creatasi nell’intero paese, la Rsu esorta l’Amministrazione del Comune di Corsico a sospendere immediatamente lo svolgimento del servizio che viene effettuato dal personale della polizia locale al fine di sanzionare i veicoli lasciati in sosta nei tratti di strada in cui è prevista la pulizia delle strade”.

Il Commissario di turno ha dovuto far sospendere il servizio

Secondo i sindacati, infatti, “durante questi giorni, gli operatori sono stati continuamente coinvolti in aspri diverbi con l’utenza e ricoperti da insulti tanto che, nella giornata del 12 marzo, alle ore 09:17, il Commissario di turno ha dovuto assumere la decisione di sospendere il servizio facendoli rientrare in Comando”. La Rsu aggiunge: “Non si comprende per quale motivo questo servizio venga tranquillamente sospeso nel mese di agosto o in lunghi archi temporali durante le feste natalizie mentre, in una situazione come quella che stiamo vivendo, diventi un servizio pubblico essenziale. Lo si potrebbe comprendere se per il lavaggio venissero usati prodotti sanificanti e disinfettanti”.

Ma il Comune ha replicato con un comunicato

“Considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi sul territorio nazionale, il servizio di pulizia strade deve continuare a essere effettuato con il relativo accertamento delle violazioni riguardanti il divieto di sosta previsto per l’espletamento del servizio. Con l’occasione si rammenta che non è sospeso l’esercizio della legalità in questo frangente emergenziale e pertanto si chiede piena collaborazione della cittadinanza tutta per pervenire al più presto al ripristino delle condizioni di regolare svolgimento della vita pubblica”. La Rsu risponde secca: “La legalità si assicura in ben altre forme”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste