Giornale dei Navigli > Cronaca > Accoltellò donna alla gola, la perizia: “Era incapace di intendere e di volere”
Cronaca Naviglio grande -

Accoltellò donna alla gola, la perizia: “Era incapace di intendere e di volere”

La vicenda risale allo scorso 12 agosto quando a Milano, in largo La Foppa, una donna di 64 anni è stata aggredita alle spalle.

Accoltellò donna alla gola

Accoltellò donna alla gola, la perizia: “Era incapace di intendere e di volere”.

Accoltellò donna alla gola, la perizia: “Era incapace di intendere e di volere”

MILANO – Secondo la perizia psichiatrica, il 31enne bengalese Chandra Rinku Deb era incapace di intendere e di volere al momento dei fatti, per una psicosi attiva. La vicenda risale allo scorso 12 agosto, quando in largo La Foppa, in pieno centro milanese, una donna di 64 anni è stata aggredita alle spalle.

L’episodio dello scorso agosto

Il 31enne, con un coccio di bottiglia, ha accoltellato alla gola e al braccio la donna che stava camminando per strada. Le forze dell’ordine sono riuscite a catturare subito l’uomo grazie a un passante che aveva assistito alla scena e lo aveva bloccato immediatamente, con l’aiuto di altri passanti che avevano prestato soccorso alla vittima, ferita gravemente dal bengalese e dimessa con una prognosi di oltre 30 giorni.

LEGGI ANCHE:  Donna accoltellata alla gola in centro: le condizioni sono gravi

La perizia psichiatrica

Davanti al giudice, l’aggressore ha detto di non ricordare nulla e di sentire delle voci in testa. Ora la perizia psichitrica che lo indica come incapace di intendere e di volere al momento dell’aggressione potrebbe scagionarlo dall’accusa di tentato omicidio. Se così fosse, dopo il processo presumibilmente con rito abbreviato, l’uomo sarà affidato a una struttura per l’esecuzione delle misure di sicurezza.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente