Cronaca
A TREZZANO

Abusivo vende in strada merce contraffatta: sequestro da 4mila euro della polizia locale

Gli agenti di Trezzano hanno, inoltre, recuperato 15 carcasse di veicoli abbandonati usati come ricovero notturno

Abusivo vende in strada merce contraffatta: sequestro da 4mila euro della polizia locale
Cronaca Trezzano, 30 Gennaio 2021 ore 12:06

Abusivo vende in strada merce contraffatta: sequestro da 4mila euro della polizia locale

Abusivo vende in strada merce contraffatta: sequestro da 4mila euro della polizia locale

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Un sequestro di merce contraffatta per un valore di oltre 4mila euro.

L'operazione

L’operazione è stata messa a segno dalla polizia locale di Trezzano, intervenuta grazie alle segnalazioni dei cittadini in via Gioia. Un venditore abusivo aveva allestito la sua bancarella abusivamente, proponendo la merce ai passanti ma senza avere il permesso alla vendita. All’arrivo degli agenti l’uomo è fuggito, lasciando la merce sul posto. Scarpe firmate contraffatte, abbigliamento e accessori sono stati recuperati e sequestrati dalla polizia locale.

La convenzione comunale

Non è l’unica operazione dei ghisa nelle ultime settimane: a dicembre il Comando ha stipulato una convenzione con una società specializzata in smaltimento di rifiuti e ha recuperato, “a costo zero per l’Amministrazione comunale”, precisano dal Comune,  una quindicina di carcasse di veicoli, da tempo abbandonate.

Il sindaco Bottero

“Ringrazio gli agenti della polizia locale – commenta il sindaco Fabio Bottero – per le operazioni di controllo del territorio e di tutela della legalità. Vendere merce contraffatta è un reato che causa un danno economico a tutta la società e danneggia le attività commerciali oneste, già in grave difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria”. “Importate anche il lavoro di recupero delle auto abbandonate – aggiunge il primo cittadino – soprattutto in un momento così delicato proprio per la questione dei depositi di auto. Stiamo lavorando per fare chiarezza ma è importante non tralasciare gli impegni quotidiani e le emergenze cittadine. Molti residenti hanno applaudito il lavoro dei nostri agenti che ha permesso di sanare aree che da tempo venivano di fatto occupate da veicoli abbandonati e in alcuni casi occupati durante la notte”.