Attualità

Via libera (finalmente) in Lombardia i tamponi rapidi dal medico di base. Ecco chi può farlo

Il testo del provvedimento è arrivato a seguito di un serrato confronto con le principali associazioni sindacali di categoria.

Via libera (finalmente) in Lombardia i tamponi rapidi dal medico di base. Ecco chi può farlo
Attualità 26 Novembre 2020 ore 11:53

Via libera (finalmente) in Lombardia i tamponi rapidi dal medico di base. Ecco chi può farlo.

Via libera (finalmente) in Lombardia i tamponi rapidi dal medico di base. Ecco chi può farlo

MILANO - Finalmente si parte. Dopo settimane di ritardi, accuse e polemiche approvate dalla Giunta regionale le linee guida d’indirizzo per la Medicina Generale in tema di effettuazione dei tamponi antigenici rapidi.

Tamponi rapidi dal medico, si parte

Il testo del provvedimento è arrivato a seguito di un serrato confronto con le principali associazioni sindacali di categoria. “Si tratta di un passaggio molto importante – ha spiegato l’assessore regionale al Welfare  Giulio Gallera – che valorizza e responsabilizza la figura del Medico di famiglia collocandolo al centro dell’azione sanitaria territoriale. In questa prospettiva è determinante il contributo dei Medici di Medicina Generale nel percorso diagnostico dell’infezione da SARS-CoV-2 per una migliore e rapida gestione dei pazienti Covid-19. Una nuova opportunità diagnostica è data dalla utilizzazione della metodica dei tamponi antigenici rapidi le cui caratteristiche consentono l’esecuzione del test diagnostico presso uno studio medico o in aree dedicate senza la necessità di essere effettuato in un laboratorio”.

Chi può farlo

La nota di Palazzo Lombardia illustra poi anche chi può usufruire dei test: