Attualità
il comunicato

Verso un nuovo regolamento per la Polizia locale di Corsico

Obiettivo: aggiornare il documento regolatorio corsichese, che risale al lontano 2003.

Verso un nuovo regolamento per la Polizia locale di Corsico
Attualità Corsico, 21 Aprile 2022 ore 17:12

L’assessore alla pl Stefano Salcuni, su delega del sindaco Stefano Martino Ventura, e il comandante Mario Coppola hanno incontrato a Cinisello Balsamo diversi loro omologhi, oltre all’assessore regionale Riccardo De Corato.

Nuovo regolamento per la polizia locale

CORSICO – “Il nuovo regolamento corsichese di polizia urbana, in sostituzione di quello del 2003, prenderà spunto da ciò che hanno realizzato i comandanti delle principali città lombarde”: l’assessore Stefano Salcuni e il comandante della polizia locale di Corsico Mario Coppola hanno partecipato, nei giorni scorsi, a un incontro organizzato a Cinisello Balsamo durante il quale si sono tirate le fila di un lavoro che prosegue da luglio dell’anno scorso. Era presente anche l’assessore regionale alla sicurezza, Riccardo De Corato.

Le parole dell'assessore Salcuni

“Abbiamo condiviso la necessità di rafforzare la collaborazione tra i diversi comandi – prosegue l’assessore Salcuni – perché i problemi sono molto spesso gli stessi. Il nostro nuovo regolamento comprenderà una serie di provvedimenti assunti nei mesi scorsi per migliorare la sicurezza del nostro territorio, come il divieto, dopo una determinata ora, di vendere bibite da asporto in bottiglie di vetro. Il lavoro fatto dai comandanti – precisa l’assessore alla pl di Corsico – è un ottimo punto di partenza. La chiave sarà, come avevamo già previsto, la collaborazione dei cittadini anche nel percorso di stesura del nuovo documento che regolerà l’azione delle pattuglie e degli agenti sul nostro territorio”.

Alcuni punti del nuovo regolamento

L’avvio dei lavori per la definizione del nuovo regolamento è un nuovo tassello di un percorso voluto dal sindaco Stefano Martino Ventura fin dal momento del suo insediamento. Prima con i lavori di riqualificazione del comando di via Caboto, poi con l’assunzione di un ufficiale, di nuovi agenti e di un ausiliario della sosta. Ma anche con l’adozione di una serie di ordinanze e interventi di illuminazione che hanno migliorato la sicurezza nelle zone della città dove si registravano i problemi maggiori di ordine pubblico.