Attualità
il dibattito

Turni serali della polizia locale a Corsico: è scontro. Gli agenti: "Siamo pochi", Ventura: "Risorse ci sono"

Organico troppo ridotto per impiegare gli agenti nel turno serale, secondo i sindacati che hanno difeso le loro posizioni davanti al vice prefetto di Milano per il tentativo di conciliazione tra le parti.

Turni serali della polizia locale a Corsico: è scontro. Gli agenti: "Siamo pochi", Ventura: "Risorse ci sono"
Attualità Corsico, 02 Agosto 2022 ore 10:44

CORSICO – Secondo i sindacalisti della Uil Fpl Sud Ovest Milano, l'attivazione del terzo turno dal primo di agosto era una “mission impossible”. Organico troppo ridotto per impiegare gli agenti nel turno serale, secondo i sindacati che hanno difeso le loro posizioni davanti al vice prefetto di Milano per il tentativo di conciliazione tra le parti. Se infatti i sindacati considerano infattibile l'avvio del turno serale per gli agenti corsichesi, dall'altra parte l'Amministrazione ritiene troppo importante attivare il servizio, il più presto possibile.

Lo scontro sui turni serali della polizia locale

A Corsico tornano attriti tra polizia locale e amministrazione. È di ieri la vicenda del messaggio inviato dall'assessore Angela Crisafulli all'ex comandante della polizia locale Mario Coppola, pubblicato dallo stesso sulla bacheca del comando. L'ex capo dei ghisa corsichesi, nominato ai tempi della commissaria prefettizia, ha affisso in bacheca il testo di un messaggio ricevuto dall'assessore in cui chiedeva “più tolleranza” dopo aver preso una multa per divieto di sosta. L'ex comandante ha consigliato ai suoi agenti di non farsi “intimorire” dai politici, Crisafulli ha replicato sottolineando che Coppola ha pubblicato solo un parziale contenuto strumentalizzandolo, “quasi un mese dopo l'accaduto e a ridosso della scelta di nominare un nuovo comandante alla guida della polizia locale”, evidenziano dal Comune. Crisafulli ha già espresso che consegnerà “tutto il materiale in mio possesso presso le sedi competenti”.

Nella vicenda, si inserisce la questione turni serali da parte della polizia locale. “A causa delle esigue presenze, è impossibile organizzarli in sicurezza – sottolineano i sindacati –. L'intervento della prefettura è riuscito a trovare, a fatica, un punto di incontro su cui lavorare per arrivare a una ipotetica intesa. Quale? Attuare il turno in più nelle sole serate di venerdì e sabato.
Uno sforzo non indifferente per gli agenti del comando corsichese che, ancora una volta, sono chiamati a rispondere alla farraginosa politica del personale e alla mancanza di organico del Comune di Corsico con gli straordinari. Un gesto di responsabilità legato alla consapevolezza del valore e dell’importanza della divisa che si indossa. Il numero di unità presenti in questo mese non è idoneo a garantire un ulteriore impegno per gli agenti del comando che, da anni, lamentano la necessità di nuove assunzioni per far fronte ad un territorio ampio e difficile come quello corsichese. Richieste che sono state fino ad ora disattese nonostante le promesse e le rassicurazioni della parte pubblica. Mercoledì si terrà un nuovo tavolo di confronto, questa volta senza la presenza del Prefetto, dovrà decretare definitivamente l’avvio, o meno, del progetto che, anche per martedì 2 agosto è sospeso”.

Estendere il servizio è fondamentale e richiesto dai cittadini

Ma per il Comune il servizio serale fino alle 22 è fondamentale, “una necessità imprescindibile per la città e l’intenzione di questa Amministrazione è di estenderlo in futuro fino alle ore 24, come tutti i cittadini ci chiedono da molto tempo – commenta il sindaco Stefano Martino Ventura –. La nostra Amministrazione ha assunto 8 agenti nel 2021, ne assumerà altri 8 nel 2022 e ulteriori 8 nel 2023. Nessuna Amministrazione ha mai fatto tanto negli ultimi anni. L’organico è ora già sufficiente per il turno serale e di conseguenza bisogna garantire a Corsico questo servizio come già accade da tempo in molti comuni limitrofi. Per quanto concerne il periodo estivo – precisa Ventura – sarà compito del comandante l’articolazione dei servizi con le risorse umane effettivamente disponibili, in modo da tutelare sia la sicurezza sul lavoro degli agenti che il diritto alla sicurezza della cittadinanza».
In merito alle affermazioni dalla UIL, il sindaco sottolinea: “Ricordo alla UIL FPL Sud Ovest Milano che la retribuzione di posizione del comandante dipende da un fondo il cui importo è ancorato per normativa al 2016 e che tale fondo viene ripartito ai funzionari secondo i criteri oggettivi stabiliti da regolamento dell’Ente. Invito inoltre gli stessi rappresentati sindacali, per serietà e trasparenza, a firmarsi quando pubblicano comunicati riguardanti la nostra Amministrazione”. E conclude: “Sono soddisfatto dell’esito positivo dell’incontro con la
Prefettura e l’Amministrazione parteciperà, sempre con approccio collaborativo, al prossimo del 3 agosto con le parti sociali, con il punto fermo che la città necessita, ormai da troppo tempo, di servizi serali permanenti”.