Troppi disagi per i pendolari: arriva esposto contro Trenord

La denuncia dell’associazione MiMoAl è arrivata fino in Procura.

Troppi disagi per i pendolari: arriva esposto contro Trenord
Attualità 02 Luglio 2018 ore 12:00

Troppi disagi per i pendolari: arriva esposto contro Trenord.

Troppi disagi per i pendolari: arriva esposto contro Trenord

MILANO – Soppressioni senza preavviso, senza “apparenti motivazioni che causano disagi pesantissimi per i viaggiatori”. La denuncia dell’associazione MiMoAl è arrivata fino in Procura, con un esposto che raccoglie le lamentele lunghe mesi (e anni) dei pendolari che viaggiano sulla linea di Trenord Milano-Mortara-Alessandria. Treni soppressi, condizioni critiche, a cui si aggiunge la mancanza dell’aria condizionata su molti vagoni e le lunghissime attese, sotto il sole, “di migliaia di viaggiatori – denuncia un pendolare – che aspettano sulle banchine senza garanzie di rientro e senza spiegazioni”.

L’associazione che ha presentato l’esposto

“La sensazione è che questa linea sia allo stremo – dicono dall’associazione –. Purtroppo si pagano le conseguenze di anni di mancati investimenti e programmazione. La Regione è la prima responsabile di un mancato controllo sul rispetto del contratto di servizio nei confronti di Trenord e RFI e di investimenti gravemente insufficienti sul materiale rotabile”.

L’appello ai pendolari

L’associazione prosegue agguerrita, ora con un esposto in Procura: “Partecipate con noi e saremo più forti”, lanciano l’appello ai pendolari ormai stremati dalle condizioni che ogni giorno devono affrontare sui treni della linea. “Noi proseguiamo sempre più determinati – assicurano da MiMoAl – perché riteniamo che non sia giusto subire tutto questo  a causa della cattiva gestione di un servizio pagato oro”.

FG

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste