Attualità
il comunicato

Trezzano, la via Volta cambia faccia. Ecco come sarà il nuovo intervento urbanistico

Il progetto sarà presentato alla città mercoledì 5 ottobre nel corso di un'Assemblea pubblica.

Trezzano, la via Volta cambia faccia. Ecco come sarà il nuovo intervento urbanistico
Attualità Trezzano, 30 Settembre 2022 ore 11:54

Un importante intervento urbanistico è previsto nei pressi della caserma dei Carabinieri e dell’Ufficio postale. Qui sorgerà infatti una torre residenziale di 13 piani che accoglierà una sessantina di appartamenti. Il nuovo progetto di via Volta prevede inoltre una nuova rotonda all’incrocio tra via Salvini e la strada SP 139.

La via Volta cambia faccia

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Ricostruire la città esistente attraverso forme di rigenerazione urbana è tra gli obiettivi del Piano di governo del territorio. Ed è quanto previsto per l’area compresa tra la Nuova Vigevanese e l’asse ferroviario, caratterizzata oggi da un tessuto urbano discontinuo e frammentario: proprio in quest’area sarà realizzato un nuovo intervento urbanistico (il PII AT.i1 Via Volta) nei pressi della caserma dei Carabinieri e dell’Ufficio postale, con una torre residenziale (circa 60 appartamenti) e un corpo destinato all’uso commerciale. La riqualificazione coinvolgerà anche un asse viario in un’altra zona della città con la realizzazione di una rotonda tra la via Salvini e la strada per Zibido.

Presentazione progetto: Incontro pubblico il 5 ottobre

I progetti saranno presentati alla città in occasione di un incontro pubblico in programma mercoledì 5 ottobre alle ore 18 al Centro Socio Culturale di via Manzoni. Ieri il PII è stato discusso anche dalla Commissione consiliare convocata dal presidente Attilio Boccia.

Il sindaco Fabio Bottero illustra il progetto

“Abbiamo accolto questo progetto perché è conforme agli obiettivi del nostro PGT – spiega il sindaco Fabio Bottero, assessore all’Urbanistica – e pensiamo possa contribuire a migliorare il nostro territorio, grazie alla qualità dell’intervento e alla valorizzazione e riqualificazione dei percorsi pedonali attorno a via Volta. In occasione della definizione degli ultimi piani urbanistici più significativi abbiamo sempre previsto una opera pubblica in una parte di territorio distante da quello coinvolto dalla operazione immobiliare proprio per generare valore diffuso. Secondo questo criterio sarà quindi realizzata un’opera pubblica importante, la rotonda tra via Salvini e la strada per Zibido, che consideriamo strategica per migliorare la mobilità”.

“La ‘torre’ residenziale – continua il sindaco – si inserirà in un contesto con edifici strutturati dedicati a uffici e residenze su via Leonardo da Vinci e via Curiel e si porrà in correlazione con l’edificio già esistente e di pari altezza (45 metri) che chiamiamo ‘Grattacielo di piazza San Lorenzo’, riproponendo in chiave moderna un modello che già abbiamo nel nostro territorio, volgendo in particolare lo sguardo al di là della Vigevanese verso Milano. Lo sviluppo in altezza, inoltre, ci permetterà di fruire di ampi spazi aperti al piano terra destinati a diventare luogo di incontro e aggregazione e favorendo anche lo sviluppo di verde urbano in un contesto dove oggi manca”.

La riqualificazione della rete viaria

Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo/esecutivo per la realizzazione di una nuova rotatoria stradale all’intersezione tra via Salvini e la Strada provinciale 139 per Zibido San Giacomo a cura e spese dell’operatore del PII, come opera di urbanizzazione a scomputo dei contributi urbanistici generati.

Il Piano integrato di intervento di via Volta

Il progetto urbanistico/architettonico prevede un edificio a torre residenziale di 13 piani, integrato a un corpo dalle minori dimensioni (di altezza non superiore ai 10 metri) destinato all’uso commerciale e terziario. La porzione in affaccio a via Volta sarà caratterizzata da una considerevole presenza di spazi destinati alla pedonalità – e in parte asserviti all’uso pubblico – caratterizzati da aree verdi e fontane.

Il blocco commerciale sarà accessibile sia dagli spazi pedonali di fronte a via Volta sia dal lato adiacente al comparto produttivo di via Edison. La torre residenziale è destinata ad accogliere una sessantina di appartamenti (tra i 65 e 100 metri quadri). Il piano interrato potrà contenere un centinaio di posti auto per la funzione residenziale e una quarantina per la funzione commerciale-terziaria. Ci saranno anche ulteriori spazi per la sosta lungo la via Edison e la via Volta e un’ulteriore fascia di parcheggio lungo il confine con il comparto produttivo (56 posti auto).

La proposta del Programma Integrato di Intervento è stata adottata dalla Giunta comunale in data 16 settembre: sul sito internet comunale è pubblicato l’Avviso di adozione, mentre tutta la documentazione resterà depositata fino al 7 ottobre presso l’Area Sviluppo del Territorio del Comune in via Boito 5 ed è consultabile previo appuntamento. Nei quindici giorni successivi alla scadenza del deposito (fino al 22 ottobre 2022), si potranno presentare eventuali osservazioni, redatte in carta semplice, a mezzo PEC o consegnate a mano all’Ufficio Protocollo.

Seguici sui nostri canali