Attualità
COMUNICATO

Trezzano approva il Piano di diritto allo studio: servizi e progetti per studenti e famiglie

Sono diversi i progetti proposti insieme alle associazioni del territorio e ai vari settori comunali: tra le novità la “scuola genitori”.

Trezzano approva il Piano di diritto allo studio: servizi e progetti per studenti e famiglie
Attualità Trezzano, 23 Dicembre 2022 ore 17:08

Nel corso dell'ultimo Consiglio comunale dell'anno Trezzano ha approvato il Piano di diritto allo studio, uno strumento essenziale dell’Amministrazione comunale per il sostegno all’azione scolastica.

Ok al Piano di diritto allo studio

TREZZANO SUL NAVIGLIO – Garantire il diritto di accesso ai servizi scolastici e offrire le migliori condizioni possibili per un’offerta formativa di qualità, condizione indispensabile per promuovere il successo scolastico e la crescita di bambini e ragazzi.

Approvato martedì 20 dicembre dal Consiglio comunale

Questo l’obiettivo primario del Piano per il Diritto allo Studio, strumento essenziale attraverso cui l’Amministrazione sostiene e garantisce l’azione delle scuole, in un’ottica di stretta collaborazione. Il Piano è stato approvato martedì 20 dicembre dal Consiglio comunale.

L'assessora alla Pubblica Istruzione Giulia Iorio

“L’anno scolastico 2022/2023 – spiega Giulia Iorio, assessora alla Pubblica Istruzione – è ripartito con l’erogazione di tutti i servizi in modalità standard, a partire dal pre e post scuola che il Comune organizza ogni anno con tariffe sostenibili per favorire la conciliazione dei tempi delle famiglie. Tra i servizi, l’educativa scolastica rivolta agli alunni con disabilità è senza dubbio la più importante: il bisogno di assistenza è crescente e l’Amministrazione prosegue con impegno per garantire le risorse necessarie.

Abbiamo inoltre confermato le risorse per il servizio di facilitazione e mediazione linguistica e proposto alle scuole numerosi progetti formativi, da quelli ambientali al Consiglio comunale dei ragazzi e alle biblioteche comunali, fino all’offerta in collaborazione con associazioni, enti e parrocchie nell’ambito di bandi regionali che vedono l’Amministrazione lavorare in sinergia con tutti gli attori che si occupano della formazione dei ragazzi per diventare insieme una vera e propria comunità educante che abbia la responsabilità della crescita dei cittadini di domani.

Per questo introduciamo anche una “scuola genitori” per un ulteriore sostegno alle famiglie”. Per rispondere alle esigenze formative, organizzative e tecniche delle scuole, oltre ai progetti proposti dall’Amministrazione comunale, il Piano prevede di destinare agli Istituti Comprensivi risorse pari a 50 mila euro.

Il sindaco Bottero: nel 2022 quasi 510 mila euro per manutenzioni nelle scuole

“Il diritto allo studio – aggiunge il sindaco Fabio Bottero, assessore ai Lavori pubblici – deve essere garantito anche attraverso la manutenzione delle strutture scolastiche: nel 2022 per gli interventi l’Amministrazione comunale ha utilizzato fondi per quasi 510 mila euro e per il 2023 si prevedono anche lavori straordinari per 2.528.492 euro, sia con risorse comunali che con risorse del Pnrr per la ristrutturazione del centro cottura, il rifacimento dei solai e l’adeguamento sismico della palestra della scuola Cuciniello, per la sostituzione degli infissi nella scuola dell’infanzia Verdi e altro”.

Seguici sui nostri canali