Giornale dei Navigli > Attualità > Trenta sacchi di plastica nel cavo Borromeo a Basiglio: le sentinelle del verde ripuliscono
Attualità Rozzano Trezzano -

Trenta sacchi di plastica nel cavo Borromeo a Basiglio: le sentinelle del verde ripuliscono

I volontari dell’associazione per la tutela del Parco Sud si sono messi all’opera domenica per ripulire il cavo. Intanto Trezzano prepara la sua Giornata del verde pulito.

plastica nel cavo Borromeo

Trenta sacchi di plastica nel cavo Borromeo a Basiglio: le sentinelle del verde ripuliscono.

Trenta sacchi di plastica nel cavo Borromeo a Basiglio: le sentinelle del verde ripuliscono

BASIGLIO – Un’altra operazione delle sentinelle del verde. I volontari dell’associazione per la tutela del Parco Sud si sono messi all’opera domenica per ripulire il cavo Borromeo di Basiglio, ormai una discarica a cielo aperto, un cimitero della plastica che ha oscurato le acque della roggia. Hanno riempito oltre trenta sacchi di bottiglie e lattine, hanno recuperato poi oggetti pericolosi, come bombole di gas, e hanno smaltito tutto, portando via il tappeto di bottiglie che copriva le acque.

plastica nel cavo Borromeo

Già “famoso” per altro il Borromeo

Una giornata passata tra i rifiuti per i volontari, che hanno riportato in condizioni normali il cavo già conosciuto per le carcasse di uccelli e pesci trovate due anni fa e l’allarme, lanciato dagli stessi ambientalisti, del rischio botulino e contagio per gli animali.

Trezzano e la giornata del verde pulito

Intanto, Trezzano prepara la sua Giornata del verde pulito: su invito di Regione Lombardia, anche quest’anno il Comune organizza l’evento (in calendario per domenica 22 aprile) dove cittadini e associazioni prenderanno in mano rastrelli e sacchetti per dare una ripulita al territorio. “La partecipazione vince il degrado urbano”, commenta l’assessore alle Politiche ambientali Cristina De Filippi.

Francesca Grillo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente