Giornale dei Navigli > Attualità > Strage di via Palestro, la commemorazione con i vigili del fuoco in memoria delle vittime FOTO
Attualità Naviglio grande -

Strage di via Palestro, la commemorazione con i vigili del fuoco in memoria delle vittime FOTO

Presenti il prefetto Renato Saccone e il sindaco Giuseppe Sala.

Strage via Palestro commemorazione

Strage di via Palestro, la commemorazione con i vigili del fuoco in memoria delle vittime.

Strage di via Palestro, la commemorazione con i vigili del fuoco in memoria delle vittime

MILANO – “Ventisette anni, tanti ne sono trascorsi da quella tragica sera del 27 luglio 1993 quando una macchina carica di esplosivo saltò in aria nei pressi dei Giardini pubblici di via Palestro a Milano, uccidendo cinque persone fra cui tre vigili del fuoco: Carlo La Catena, Sergio Pasotto e Stefano Picerno in servizio quella sera al distaccamento di via Benedetto Marcello.

Un ricatto allo Stato

Una strage mafiosa volta a ricattare lo Stato, come si legge sulla lapide posta accanto all’ingresso del Padiglione di Arte Contemporanea, teatro del vile attentato”, dicono dal Comando Provinciale dei vigili del fuoco. Questa mattina, le massime autorità civili e militari, si sono strette attorno al gonfalone dei vigili del fuoco rappresentati dal Direttore Regionale Dante Pellicano e dal Comandante Provinciale Fabrizio Piccinini, per rendere omaggio ai caduti.

Prefetto e sindaco presenti alla cerimonia

La città di Milano era rappresentata dal prefetto Renato Saccone e dal sindaco Giuseppe Sala che nel suo discorso commemorativo ha dichiarato che “Milano dopo la strage di via Palestro è ripartita grazie alla legalità e sul solco di essa non verrà tollerato chi offende la dignità umana, speculando sul dolore delle famiglie, quelle stesse famiglie che oggi a distanza di 27 anni piangono i loro cari”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente