Il sindaco di Milano Beppe Sala: “Ordinanza firmata di fretta, ci è sfuggita la didattica a distanza. Ripensiamoci”

Nella giornata di oggi, giovedì, la nuova videoconferenza con Fontana per rivedere il provvedimento.

Il sindaco di Milano Beppe Sala: “Ordinanza firmata di fretta, ci è sfuggita la didattica a distanza. Ripensiamoci”
Attualità 22 Ottobre 2020 ore 18:13

Il sindaco di Milano Beppe Sala: “Ordinanza firmata di fretta, ci è sfuggita la didattica a distanza. Ripensiamoci”.

Il sindaco di Milano Beppe Sala: “Ordinanza firmata di fretta, ci è sfuggita la didattica a distanza. Ripensiamoci”

MILANO - “Nella frenesia del momento ci è sfuggita la didattica a distanza esclusiva per le superiori. Ripensiamoci”. Clamorosa dichiarazione del sindaco di Milano Beppe Sala stamattina, giovedì 22 ottobre 2020, in diretta a Rtl 102.5.

Didattica a distanza, Sala ci ripensa?

L’ordinanza è stata firmata ieri pomeriggio, mercoledì, e prevede che da lunedì tutti gli studenti delle scuole superiori della Lombardia seguano le lezioni da casa. Ma stamattina è arrivato il clamoroso dietrofront del primo cittadino di Milano. “Nella fretta ci è sfuggita questa parte – ha ammesso – Personalmente sono contrario e preferirei un’alternanza con le lezioni in presenza”.

Il sindaco chiede un nuovo incontro con Fontana

Sala ha poi chiesto per oggi una nuova videoconferenza con il presidente della Regione Attilio Fontana per analizzare la questione.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Nuova ordinanza Regione Lombardia. Nuova ordinanza Regione Lombardia. Autocertificazione Lombardia ottobre 2020