Giornale dei Navigli > Attualità > Sindaci all’ospedale Humanitas omaggiano i lavoratori simbolo dell’emergenza FOTO
Attualità Rozzano Sud Milano -

Sindaci all’ospedale Humanitas omaggiano i lavoratori simbolo dell’emergenza FOTO

I primi cittadini di Basiglio, Pieve Emanuele, Rozzano e Siziano al Pronto Soccorso dell'ospedale di Rozzano.

Sindaci ospedale Humanitas lavoratori

Sindaci all’ospedale Humanitas omaggiano i lavoratori simbolo dell’emergenza.

Sindaci all’ospedale Humanitas omaggiano i lavoratori simbolo dell’emergenza

ROZZANO – In occasione del Primo Maggio: i Sindaci di Basiglio, Pieve Emanuele, Rozzano, Siziano rendono omaggio ai lavoratori simbolo dell’emergenza.

I Sindaci dai lavoratori simbolo dell’emergenza

Un Primo Maggio speciale, simbolico, un primo maggio in emergenza, un’occasione per dire ancora una volta grazie ai professionisti che stanno salvando tante vite, mettendo a rischio la propria: per celebrare questa importante ricorrenza i Sindaci di Basiglio, Pieve Emanuele, Rozzano, Siziano si sono dati appuntamento questa mattina presso il Pronto Soccorso di Humanitas.

I quattro primi cittadini hanno incontrato una rappresentanza del personale dell’istituto clinico, rivolgendo dei brevi discorsi, portando loro un sentito saluto. In questo momento storico, nessuno come i lavoratori del comparto sanitario, dai medici agli infermieri, dagli o.s.s., ai paramedici e agli amministrativi, possono essere considerati un simbolo dei concetti più positivi legati al mondo del lavoro: la dignità e la dedizione, la passione e l’impegno. Da mesi infatti stanno lavorando instancabilmente in condizioni di assoluta emergenza.

Le riflessioni dei primi cittadini

Nella giornata dedicata al diritto al lavoro e ai diritti dei lavoratori, l’incontro è stato anche l’occasione per una breve riflessione sull’aspetto conseguente all’emergenza Coronavirus, ossia lo spettro della crisi economica, che purtroppo sta mettendo a rischio il futuro occupazionale di molti italiani.

“Chi lavora negli ospedali ha toccato con mano sentimenti di sofferenza e di dolore senza precedenti – ha affermato il Sindaco di Basiglio, Lidia Reale. Mi riferisco ai medici, agli infermieri, ma anche a tutti gli operatori che permettono a una struttura ospedaliera di essere efficiente e capace di affrontare situazioni di emergenza. Sono lavoratori straordinari e il Primo Maggio ho ritenuto fondamentale che arrivasse loro la gratitudine di tutta la mia comunità. Il loro impegno quotidiano è una vera e propria missione, che svolgono con passione e dedizione. Humanitas rappresenta questo mondo. È il principale riferimento per Basiglio e ha affrontato l’emergenza con grande senso di umanità e attenzione, sia verso le persone sia nei confronti delle istituzioni, risolvendo spesso problemi e riducendo così il rischio di diffusione del coronavirus”.

“In occasione della ricorrenza del Primo Maggio vogliamo esprimere il nostro più sentito Grazie a tutto il personale Humanitas, nelle mani del quale è stata e sarà la vita di molti nostri concittadini – ha dichiarato Paolo Festa, Sindaco di Pieve Emanuele. Siete la dimostrazione di quanta nobiltà possa risiedere nel lavoro. Ora, ad un passo dalla ripartenza del Paese, il vero tema sarà proteggere i posti di lavoro a rischio e dare alla gente la possibilità di operare in sicurezza. Dovremo rimetterci in piedi partendo dalla consapevolezza che il lavoro è il più alto strumento di libertà che l’uomo e le donne possiedano.”

“Non smetteremo mai di ringraziarvi per tutto ciò che avete fatto e ciò che state facendo ancora – ha commentato Gianni Ferretti, Sindaco di Rozzano. Siete un esempio unico di professionalità, di grande generosità e di immensa dedizione al vostro lavoro. Celebriamo il Primo Maggio in un momento particolare della storia del nostro Paese, dove questa emergenza sanitaria sta mettendo in seria difficoltà il settore occupazionale Sempre più persone hanno perso il posto di lavoro o stanno affrontando gravi problemi legati all’attuale situazione. È indispensabile trovare tutte le soluzioni possibili per salvaguardare i lavoratori e far ripartire l’economia locale e nazionale.”

Il Sindaco di Siziano, Donatella Pumo ha concluso: “In questa giornata esprimiamo il nostro più sentito GRAZIE a tutto il personale sanitario dell’ospedale Humanitas in rappresentanza di tutti i sanitari che ogni giorno con grande coraggio e spirito di sacrificio mettono a rischio la propria salute in favore del bene comune, un pensiero speciale alle troppe vittime in campo sanitario che hanno pagato con la vita questa totale dedizione.”

“Ringraziamo il Comune di Basiglio, Pieve Emanuele, Rozzano e Siziano per essere qui con noi in questa giornata speciale per tutti i lavoratori – ha commentato il dott. Antonio Voza, Responsabile del Pronto Soccorso di Humanitas. La vicinanza del nostro territorio e dei cittadini ci ha permesso di affrontare con ancora più forza e passione queste difficili settimane e di prepararci al meglio alla ripartenza, per continuare a garantire cure e servizi in totale sicurezza per i nostri pazienti. A fare gli onori di casa il dott. Gianluigi Citterio, specialista di Humanitas”.

TORNA ALLA HOME PER LE ALTRE NOTIZIE DI OGGI

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale dei Navigli: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

torna alla home

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente