RICORDARE E ONORARE

Sarà intitolata a Norma Cossetto, martire delle foibe, una via di Rozzano

Ricordare e onorare una giovane donna, simbolo delle tante vittime senza nome scomparse nelle cavità carsiche.

Sarà intitolata a Norma Cossetto, martire delle foibe, una via di Rozzano
Attualità Rozzano, 10 Febbraio 2021 ore 11:34

Sarà intitolata a Norma Cossetto, martire delle foibe, una via di Rozzano.

Sarà intitolata a Norma Cossetto, martire delle foibe, una via di Rozzano

ROZZANO – Ricordare e onorare una giovane donna, simbolo delle tante vittime senza nome scomparse nelle cavità carsiche durante il secondo conflitto mondiale e nell’immediato dopoguerra.

Un’area urbana dedicata a Norma Cossetto

L’Amministrazione ha deciso di dedicare un’area urbana di Rozzano a Norma Cossetto, studentessa istriana arrestata nel 1943 da partigiani slavi, torturata e poi gettata in una foiba. La Prefettura di Milano, organo deputato all’autorizzazione della toponomastica comunale, ha accolto positivamente la proposta avanzata dal Comune di Rozzano. L’annuncio, che arriva in occasione della celebrazione del Giorno del Ricordo, è un ulteriore passo concreto per realizzare il progetto di memoria storica e civile avviato dall’amministrazione comunale.

“Stimolo e consapevolezza per i più giovani”

“Speriamo che leggere il nome di Norma Cossetto sulla targa che identifica una delle arterie stradali principali di Rozzano possa essere di stimolo per i più giovani a chiedersi chi fosse, ad approfondire la storia contemporanea del nostro Paese e a diventare sempre più consapevoli degli avvenimenti accaduti in passato – commenta il sindaco Gianni Ferretti -. L’intitolazione a questa giovane donna, vittima innocente e indifesa della guerra e di coloro che hanno agito con crudeltà, è anche un segnale forte contro la violenza sulle donne, un tema che è molto caro a questa amministrazione”.

Il concorso nelle scuole

Per invitare le giovani generazioni a una riflessione sulla storia contemporanea del nostro Paese, l’Amministrazione comunale, in accordo con le scuole, promuove anche un concorso rivolto in particolare agli studenti che frequentano le scuole secondarie di primo grado. Saranno premiati i migliori elaborati, racconti, poesie e lavori artistici realizzati dagli studenti sul tema  “La studentessa Norma Cossetto e le foibe”.

Una luminosa testimonianza di coraggio

L’attribuzione del nome di Norma Cossetto a uno spazio pubblico diventa quindi un’occasione di riflessione e di memoria perpetua. La giovane studentessa istriana è stata insignita nel 2005, dall’allora presidente Carlo Azeglio Ciampi, della medaglia d’oro al merito civile come luminosa testimonianza di coraggio e di amor patrio.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste