Attualità
SANREMO 2022

#SANREMO2022 un cast stellare per riaccendere la musica

A Dicembre, Amadeus, ha fornito i nomi dei 22 artisti che dall’1 al 5 febbraio si esibiranno al Festival di Sanremo n. 72. 

#SANREMO2022 un cast stellare per riaccendere la musica
Attualità Naviglio grande, 14 Gennaio 2022 ore 16:21

#SANREMO2022 un cast stellare per riaccendere la musica.

#SANREMO2022 un cast stellare per riaccendere la musica

A Dicembre, Amadeus, ha fornito i nomi dei 22 artisti che dall’1 al 5 febbraio si esibiranno al Festival di Sanremo numero 72.  Va detto subito: un cast stellare, di quelli che sembrano lì a sottolineare che dobbiamo ricominciare dall’arte, respirare la creatività, vedere una scia che ci indichi di nuovo la direzione dopo mesi bui, di paura, difficoltà economiche, aridità emotiva. E non finisce qui. Sono certa che arriveranno almeno un altro paio di bombe prima dell’inizio.

Da Iva Zanicchi Sangiovanni, il cast attraversa  una panoramica di gusti infinita e intercetta epoche e ricordi multiformi. C’è la sfida che riporta alle Canzonissime degli anni ’60 tra Massimo Ranieri Gianni Morandi (con una canzone di Lorenzo Jovanotti), le sfide più recenti di Amici (Aka7ven Sangiovanni arrivano dal Talent), il coraggio di Elisa Emma pronte a rimettersi in gioco, la coolness assoluta di Mahmood Blanco che, sulla carta, insieme hanno i numeri per stravincere il Festival (12 dischi di platino e 9 dischi d’oro in Italia, 6 dischi di platino e 3 dischi d’oro all’estero e quasi 1,5 miliardi di streaming totali all’attivo per Mahmood e in meno di un anno 27 dischi di platino, 6 dischi d’oro e oltre 640 milioni di streaming totali per Blanco).

ecospi

Interessante anche la scelta di Michele Bravi, che dopo un album di profonda bellezza ed autoanalisi come La Geografia del Buio, torna su un palco davvero importante così come Noemi, Fabrizio Moro, Giusy Ferreri e Le Vibrazioni che sicuramente avranno canzoni degne di nota. Tornano ad un’edizione di distanza  Irama (penalizzato lo scorso anno dalla quasi squalifica per quarantena) e La Rappresentante di Lista. Achille Lauro sceglie di nuovo la gara e ritorna anche Rettore con Margherita Carducci, in arte Ditonellapiaga, classe 1997, romana, artista molto interessante e dalla personalità fluida con l’urgenza di raccontare le mille sfaccettature della propria identità.

Rkomi classe 1994 comincia la sua carriera ad appena 17 anni con i primi mixtape autoprodotti. Dopo avere guadagnato una grande fama e credibilità nella scena rap italiana (tanto che il suo primo album ufficiale Io in Terra ha come produttore artistico il king Marracash). Il suo ultimo lavoro ufficiale Taxi Driver è un concept album in cui ospita un artista per traccia (Tommaso Paradiso, Gazzelle, Ariete, Irama, Shablo, Sfera Ebbasta, Roshelle, Dardust, Ernia, Gaia, Tommy Dali, Chiello). Attualmente è in rotazione radiofonica con un nuovo singolo inedito in compagnia di Elodie, La coda del diavolo.

Discorso a parte meritano Giovanni Truppi Dargen D’Amico, entrambi per la prima volta a Sanremo con carriere consolidate alle spalle e mondi che potrebbero creare un vero cortocircuito in Riviera (o almeno lo spero). Ana Mena (che di recente ha pubblicato la versione latina di Musica leggerissima di Colapesce Dimartino: Mùsica Ligéra) andrà ad intercettare i gusti estivi latini (non i miei ma tant’è) mentre Highsnob insieme a Hu sono probabilmente (insieme a Giovanni Truppi) i veri “sconosciuti” del Festival.  Hu (vero nome di Federica Ferracuti classe 1994) mi aveva colpito nelle selezioni non superate del Sanremo Giovani 2020 mentre Highsnob (Michele Matera) è un rapper di Avellino cresciuto a  La Spezia. Si muove  tra rap e trap, ma il centro della sua produzione è nei testi molto originali e di tendenza. Aspettando altre novità e soprattutto le canzoni scelte dal direttore artistico nonchè presentatore Amadeus, sono felice di poter affermare che si ricomincia per davvero e, nell’anno dell’Eurovision Song Contest giocato in casa, si schiera la migliore delle nazionali possibili.

Paola Gallo

Giornaledeinavigli.it  seguirà la manifestazione canora, con il supporto di Paola Gallo, Daniele Squatriti, Matteo Persivale e la Redazione Spettacoli, con aggiornamenti, commenti e interviste esclusive ogni giorno dall'1 al 5 Febbraio.